giovedì 22 marzo 2018

Zuppa di Cicerchia con Cavolo Nero al profumo di Limone


Al Corso di Cucina tema legumi che ho tenuto domenica scorsa a Borgomanero con sette partecipanti e due bimbi curiosi, ho preparato questa zuppa di cicerchia. Solo una dei presenti conosceva questo legume, sono quindi contenta di aver inserito questa portata nel menu!
Probabilmente non è molto conosciuto poichè è difficile da reperire nei supermercati, poche aziende lo coltivano, trattandosi di un legume antico più comunemente reperibile nelle regioni di Centro-Sud Italia. Io ho conosciuto questo pregiatissimo legume grazie all'Azienda Agricola TerraCulta di Pietralcina, in provincia di Benevento, che lo coltiva da generazioni.


La cicerchia decorticata è sicuramente la più pratica da cucinare, in quanto si presenta fine come i piselli spezzati, non ha bisogno di ammollo e cuoce bene in circa 20 minuti.
Il suo sapore ricorda molto quello dei ceci, ma trovo che sia molto più delicata, indicata particolarmente per la realizzazione di zuppe e creme.
Oggi vi presento la mia ricetta, apprezzata al corso da tutti, anche dai bambini!
Per prepararla ho utilizzato il cavolo nero che mi è stato recapitato a Borgomanero nella sede del corso, da Davide "Bioop". Se non disponete di cavolo nero, potete usare del tarassaco, oppure delle cime di rapa.

Ma vediamo gli ingredienti ed il procedimento per questa ricetta.

Ingredienti:
  • cicerchia decorticata, cipolle fresche, cavolo nero, sale integrale, limone non trattato 
Procedimento: 
  • Lavare accuratamente il cavolo nero. Se la parte centrale è molto grossa, tagliarla e metterla da parte. Può essere utile per preparare un brodo di verdure. Se è di media dimensione si può tagliare molto finemente con le foglie.
  • Tagliare il cavolo nero a strisce molto sottili e metterlo in una pentola con la cipolla tritata fine, un pizzico di sale e della cicerchia.
  • Coprite d'acqua di almeno due dita e portate in cottura per circa 20 minuti.
  • A fine cottura, unire dell'olio extravergine di oliva a crudo e la buccia grattugiata di un limone fresco, che conferirà alla zuppa il tocco finale, rendendola delicata e gustosa.
  • Servire tiepida, con crostini di pane.

Se desiderate organizzare un Corso di cucina a casa vostra, con un tema specifico di vostro gradimento, oppure se desiderate ospitarmi nella vostra cucina per registrare le mie videoricette, scrivetemi qui: stefycunsy@live.it 

Stefania Cunsolo - FoodBlogger

Nessun commento: