lunedì 19 dicembre 2016

NaturalMente Contadini : Arance 2016 ed i nuovi prodotti





Inizio ad esser impaziente anche io, lo ammetto.
Forse perchè la stagione agrumicola è ormai alle porte ed il desiderio naturale di frutti di stagione si fa sentire.
Finalmente si avvicina la maturazione delle arance, chi sarà più impaziente: noi consumatori o i ragazzi di "NaturalMente Contadini" ?

La risposta è molto difficile, da un lato abbiamo chi lavora duramente tutto l'anno, seppur con grande amore e passione e si emoziona ad osservare la graduale maturazione del prodotto, soprattutto ora che inizia la pigmentazione degli agrumi, la cui buccia verde passa al giallastro ed infine al classico color arancio; dall'altra abbiamo il consumatore, con l'acquolina in bocca.

Chi mi segue da tempo, infatti, ha già potuto assaggiare le arance di questa fantastica azienda, che in collaborazione con Terre di Palike sta diffondendo un nuovo metodo di coltivazione, genuina e naturale, che ritroviamo nella dolcezza dei propri prodotti.

Quest'anno i ragazzi premiano la fedeltà degli ormai fedeli clienti, con alcune novità. Dopo le arance e la marmellata delle stesse, che vi ho presentato la scorsa stagione in questo articolo, arrivano finalmente anche i primi limoni ed avocado, coltivati in terra di Sicilia, non all'estero! Su questi ultimi, scriverò un articolo dedicato nelle prossime settimane, non appena li riceverò e proverò qualche ricetta da presentarvi.

Chi ha provato le arance di Carmelo e soci e non può più farne a meno e non sono parole di circostanza ma pura verità. Dopo averle assaggiate, diventano come una droga e non si riesce più a comprarle altrove.
Ed è proprio per questo che da settimane, circa una decina di lettori di questo blog, parenti e amici mi stanno chiedendo insistentemente prezzi e tempi di consegna. A quanto pare non sono la sola a desiderare una bella spremuta per colazione.

Carmelo mi scrive che la maturazione, ad oggi, non è ancora uniforme e per poter assaporare le arance nella loro piena dolcezza, occorre pazientare ancora qualche settimana, esattamente come lo scorso anno che sono arrivate nelle nostre case appena dopo Natale. Ecco le sue parole:
Manca poco ormai all’ apertura della nuova stagione agrumicola e noi siamo sempre più impazienti di cominciare, ma come abbiamo sempre detto, il saper attendere i tempi della natura è virtù di ogni buon contadino, ed anche quando le basse temperature di questi giorni ci lasciano ben sperare, mai avere troppa fretta!Come ogni anno, quindi, andrà a concretizzarsi un percorso lavorativo iniziato assieme e speriamo si concluda nel miglior modo possibile, perché è vero che noi abbiamo il compito di custodire e valorizzare ciò che la natura ci offre, ma è anche vero che voi siete i protagonisti principali, i nostri “co-produttori”. Il vostro sostegno infatti rende nobile il nostro lavoro e ci incoraggia a proseguire su questa strada in maniera sempre più convinta, puntando sempre al meglio che il nostro territorio ha da offrirvi. Temperature fredde e piogge saranno determinanti per la puntuale maturazione dei frutti, non ci resta quindi che attendere e nel frattempo approfittarne per ammirare le nostre campagne tingersi dei colori candidi dell'autunno :-)
Allego i link degli articoli scritti in passato su questo blog, per chi desiderasse saperne di più sui metodi di coltivazione e curiosità su Naturalmente Contadini ed i loro prodotti.




Ed ecco infine il prezziario aggiornato Stagione 2016, con tutte le informazioni per poterle ordinare: peso, prezzi, composizione delle cassette, ingredienti della marmellata, mail per i vostri ordini. Ed ovviamente resto in attesa delle vostre foto mentre gustate le arance di Carmelo!


sabato 3 dicembre 2016

Sformato di quinoa con crema di piselli


Anche un piatto genuino e salutare può essere un'ottima idea per il pranzo di Natale, basta saperlo presentare, magari con una giusta, semplice decorazione. E' un'idea che vi presento oggi, ho preparato questo piatto in pochissimo tempo, visto che la quinoa è molto veloce da cuocere e visto che avevo raccolto i piselli nel campo durante la loro stagione, la scorsa primavera, sbollentati ed invasati, pronti ad essere consumati per l'inverno, senza dover ricorrere al freezer.
Ho preparato questo sformatino di quinoa con le verdure che avevo in casa: porri, zucca e piselli, ma non esiste una regola, potete usare ciò che vi offre la dispensa. Per la crema di piselli non occorre altro che piselli e cipolla.
NOTA BENE: 
Per chi non dispone di piselli già cotti e sterilizzati come nel mio caso, consiglio di utilizzare i piselli spezzati anzichè acquistare quelli surgelati o quelli già cotti. Seguono le indicazioni.

Per quattro sformatini di quinoa:

  • Un bicchiere di quinoa
  • Tre bicchieri di acqua
  • Verdure a piacere tagliate a dadini
  • Sale integrale

Per la crema di piselli:
  • Un barattolo di piselli
  • Una cipolla medio/grande
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale integrale


Preparazione:

  • In un pentolino mettiamo tutti gli ingredienti : quinoa, verdure, un pizzico di sale e l'acqua fredda, copriamo e dal momento in cui il coperchio comincia a borbottare facciamo cuocere a fiamma lenta fino a quando l'acqua si sarà asciugata perfettamente. La quinoa si sgranerà come il cous cous.
  • In un'altra pentola mettiamo olio, sale e cipolla tritata finemente. A metà cottura uniamo i piselli già cotti e lasciamo insaporire almeno 15/20 minuti. Passare al passaverdure o minipimer.
  • Oleare gli stampini con poco olio, versare la quinoa premendo bene. Capovolgere lo stampino nel piatto e servire con la crema di piselli.
** Per la crema di piselli spezzati:
  • Due bicchieri di piselli spezzati
  • Cinque bicchieri d'acqua
  • Una cipolla tritata fine 
  • Sale integrale
  • Olio extravergine di oliva
Procedimento: Inserire tutti gli ingredienti in una pentola e lasciare cuocere almeno 30 minuti. Frullare e servire.


Stefania Cunsolo - Foodblogger