venerdì 18 settembre 2015

Pomodori verdi sott'olio

Pomodori verdi che faticano a maturare a fine estate.
Che farne?
C'è chi li raccoglie e li lascia maturare in casa (cosa che non amo molto poichè senza il sole non raggiungerebbero comunque la loro dolcezza) e c'è chi, come me, si diletta nelle conserve: la marmellata dolce, che è una delizia incredibile, spesso utilizzata per accompagnare formaggi o anche a colazione sulle fette biscottate; oppure come in questo caso conservati sott'olio.

I pomodori verdi sott'olio sono ottimi come antipasto-aperitivo, oppure si possono utilizzare come condimento sulle focacce bianche, magari mescolati bene nell'impasto dopo la prima lievitazione.

Oggi quindi vi parlerò infatti di questa preparazione, visto che l'estate è ormai terminata ed è quasi giunto il momento di sradicare le piante di pomodori dai terreni per lasciare spazio agli ortaggi autunnali.

L'utilizzo dei pomodori verdi è spesso motivo di dissenso da parte di chi cerca di evitare le solanacee da mature, figuriamoci da acerbe.

Per ridurre l'effetto solanina che nel caso del pomodoro acerbo è ancora più forte di quello maturo, si puliscono accuratamente i pomodori eliminando la parte bianca interna. Si mettono sotto sale per alcune ore e si scolano, si strizzano eliminando l'acqua in eccesso. Nulla di differente da ciò che si fa con le melanzane.

Ma vediamo la ricetta passo passo.

Ingredienti:

  • Pomodori verdi
  • Sale integrale
  • Aceto bianco
  • Olio Extravergine di Oliva 
  • A piacere: aglio, peperoncino, finocchietto, origano, timo
  • Vasetti sterilizzati
Procedimento:
  • Laviamo i pomodori e li puliamo accuratamente eliminando la parte bianca, tagliandoli a piccoli spicchi;
  • Versiamo in un contenitore i pomodori unendo abbondante sale, mescoliamo bene e lasciamo riposare un giorno intero;
  • Scoliamo i pomodori dall'acqua di vegetazione e li strizziamo per bene, dopodichè li mettiamo a riposare dentro un contenitore ricoperti completamente di aceto per altre 24 ore;
  • Scoliamo nuovamente i pomodori, strizzandoli per bene e li mettiamo dentro una ciotola con il condimento che abbiamo scelto di utilizzare, mescolando bene;
  • Li lasciamo riposare altre 24 ore avendo cura di mescolare per bene di tanto in tanto;
  • Sterilizziamo i vasetti senza coperchi, dentro il forno a 180° per circa 20 minuti (oppure facendoli bollire in acqua, tappi compresi ma non inseriti) e quando saranno intiepiditi li riempiamo con i pomodori premendo bene e coprendo, se necessario, con ulteriore olio extravergine di oliva;
  • Chiudiamo ermeticamente e conserviamo in dispensa.


Il trattamento che abbiamo fatto sotto sale e sott'aceto ed infine sott'olio, compresa la sterilizzazione dei vasi, ci garantirà una perfetta conservazione del prodotto per tutto l'inverno.


Se siete titubanti, potete conservarli in frigorifero, anche se non è necessario.



Cucinate, trasformate, conservate i prodotti che la stagione ci offre in eccesso e se vi piace, regalateli a Natale! Non c'è nulla di più prezioso di un regalo confezionato con le vostre mani da perfette massaie!

La perfetta riuscita di questa ricetta dipenderà dall'impegno che impiegherete per prepararla, la dedizione e la cura e soprattutto le primizie dei prodotti: consiglio pomodori coltivati senza trattamenti chimici, erbe fresche ed olio evo spremuto a freddo, io ho utilizzato come sempre quello degli Ulivi Secolari Pugliesi di Luigi Carella del quale vi ho parlato in questo articolo.

Stefania Cunsolo

1 commento:

Aless ha detto...

Ottimi consigli, grazie Stefy!!