martedì 24 febbraio 2015

Pak - choi : cavolo cinese

Il pak-choi o più facilmente conosciuto come "cavolo cinese" è ora coltivato anche in Italia.
Si tratta di una crucifera, stessa famiglia del cavolo e broccolo, ha un sapore un pò più delicato, è particolare e piacevole; non emana cattivi odori durante la cottura ( se siete in questo caso insofferenti)
Ricco di sali minerali, proteine, fibre, vitamine, povero di grassi, infatti l'ho conosciuto durante il mio periodo di dieta dimagrante. Fa bene alla pelle ed alla vista!

Vi consiglio di cuocerlo a vapore, se usate la pentola a pressione, con il cestello, saranno sufficienti circa 8 minuti. Condito semplicemente con sale, olio evo e limone. Potete utilizzarlo anche per fare delle frittate o nella zuppa di miso, che ha una breve cottura. Ma il pak-choi può essere consumato anche crudo in insalata, è davvero delizioso!

La sua stagione: difficile dirlo. La raccolta del pak-choi avviene dopo solo un mese dalla semina e questa può essere fatta alla fine di ogni stagione! A me piace molto! 

4 commenti:

Lorenzo ha detto...

Non lo conoscevo, davvero molto interessante, grazie.

Pasticci Patapata ha detto...

anche a me piace moltissimo!! è un'alternativa molto valida alle bietole da costa, che vanno consumate con parsimonia in quanto "rubano" il calcio alle ossa. Finalmente iniziamo a trovarne anche qui in Italia di questo buonissimo ortaggio, anche se è ancora abbastanza sconosciuto. Pensavo di metterlo nell'orto quest'anno, se trovo i semi! ciao cara :)

SupermammaIrene ha detto...

Io lo faccio saltare in padella con olio, salsa di soia e uno spicchii di aglio. Yummy

Francesco Infugadallegitto ha detto...

eh si bisogna trovare i semi...