lunedì 23 giugno 2014

Penne al pesto: rivisitato e dietetico
























Buongiorno! Ultimamente il blog è poco attivo visto che mi sto dedicando alla raccolta di frutta e produzione di marmellate ultimamente, ma come sapete sono quotidianamente attiva nella mia pagina facebook.
Oggi vi presento parte del mio piatto dietetico di ieri. Il basilico che ho in balcone è stupendo, le foglie grandi e profumate.. quel profumo di estate.. e così abbiamo pensato di preparare una bella pasta con il pesto. Visto che sto mangiando senza glutine, abbiamo usato delle penne di riso integrale, davvero ottime. Ovviamente si tratta di un pesto rivisitato da me e dietetico: senza olio nè pinoli, nè formaggio, quindi astenersi liguri !

Una breve premessa:  come sapete, la mia idea di cucina è quella sana fresca e naturale, di stagione e locale. E ho seri problemi di "convivenza" con il freezer, che odio.. Uso il freezer solo in casi eccezionali poichè non c'è paragone tra un prodotto fresco, magari appena colto dalla pianta ed uno scongelato. Non è la stessa cosa, niente affatto. Fin dove vi è possibile, consiglio di mangiare cibi freschi, poichè solo questi possono donarci vero sano nutrimento e gioia al palato.
I vasetti di pesto congelato non entrano nella mia cucina... Mangio il pesto solo in estate, quando c'è il basilico nelle mie piante, in balcone. L'inverno la pasta si condisce con le verdure della loro stagione. Questo a mio personale parere, è il modo migliore per alimentarsi, nutrirsi, curarsi, deliziare il proprio palato e mangiare di tutto un pò, poichè seguendo il naturale ciclo delle stagioni,  questa sarà una normale conseguenza.


Veniamo alla ricetta, ecco gli ingredienti adoperati:
  • foglie di basilico fresco appena colto
  • una manciata di mandorle con la buccia
  • uno spicchio di aglio
Procedimento:
La prima cosa da fare è mettere a bagno per circa 10 minuti le mandorle, in acqua bollente.
Raccogliamo le foglie di basilico e le laviamo in acqua corrente, sgoccioliamo ed appoggiamo sul tagliere. Schiacciamo lo spicchio d'aglio per sbucciarlo con più facilità e lo mettiamo sopra, magari tagliato in piccole fettine. Ora scoliamo le mandorle e le sbucciamo. Se l'acqua era bollente, sfregandole tra le dita riusciremo in un batter d'occhio ad eliminare la buccia. In questo modo saranno morbide e riusciremo a tagliarle facilmente al coltello senza che partano all'altro capo della cucina!
Mettiamo anche queste sopra il basilico e cominciamo pazientemente a tagliare con un grande coltello o se preferite con la mezzaluna. Non amo usare il frullatore, se posso evitarlo, evito, sia per un discorso di consumi, che di naturalezza... Taglio al coltello, mentre lo faccio sento sprigionarsi i profumi degli ingredienti e ne sono avvolta.... amo fare le cose come una volta, senza elettrodomestici se posso...

Quando tutto sarà ben sminuzzato piccolissimo, posso seguire due strade diverse:
  1. mettere il composto in un bicchiere alto, unire un goccio di liquido di cottura della pasta ed un filo di olio extravergine e passare al minipimer per ottenere una crema densa e morbida
  2. usare il trito come condimento per la pasta, così com'è, rustico e semplice.
Io ho seguito la seconda strada; dopo aver cotto la pasta l'ho messo di sopra e girato.
Non ho aggiunto olio poichè il grasso oleoso l'ho preso dalle mandorle. Se non siete a dieta potete unirlo, ma io non l'ho fatto e mi è molto piaciuto.
Mio marito ha aggunto del grana grattuggiato. A ciascuno il suo pesto!

Buon pesto a tutti!

3 commenti:

Annalisa ha detto...

Mmmmhhhhh che buone, grazie della ricetta...

Anonimo ha detto...

Dove trovi della buona pasta di riso integrale? Io faccio una gran fatica ... Grazie, Chiara

**stefycunsy** ha detto...

Da quando mangio senza glutine ho provato diverse paste, ma la migliore provata fino ad ora è la "felicia bio" davvero di gran qualità.
Costa un pò, ma io essendo a dieta ne mangio 40gr un paio di volte a settimana quindi si può fare..