domenica 23 febbraio 2014

Agnolotti di zucca, porri mandorle e semi di cardamomo, con curcuma e menta fresca - ricetta vegan



Buona domenica!
Come sapete la mia domenica oramai è caratterizzata dalla pasta fatta in casa ed oggi mi sono cimentata con un nuovo esperimento per farcire i miei agnolotti. Ho inventato con ciò che avevo in casa ed ecco qui il mio ripieno, fresco e stuzzicante. Vediamo gli ingredienti necessari per realizzare il mio piatto.

Ingredienti per la pasta (due persone)
200gr di semola di grano duro
acqua quanto basta per ottenere un impasto non appiccicoso e ben sodo

Ingredienti per il ripieno:
zucca
porro
semini di cardamomo
mandorle
sale integrale ed olio extravergine di oliva

Ingredienti per il condimento:
olio extravergine di oliva
menta fresca in foglie
curcuma fresca grattata sul momento

Procedimento:
La prima cosa da fare è il ripieno perchè dovrà raffreddare prima di essere utilizzato. La buona regola sarebbe prepararlo la sera prima, come facevano le nostre nonne, altrimenti regolatevi voi.
Per il ripieno facciamo il nostro solito nitukè, quindi in una pentola mettiamo nel seguente ordine: olio, porro tagliato fine, sale ed infine la zucca. Uniamo anche i semini di 3 o 4 cardamomi schiacciati. Lasciamo cuocere al minimo coperto fino a quando la zucca sarà scotta. Quando si sarà raffreddato, possiamo unire le mandorle tritate.
Per la pasta:
Impastare la farina con l'acqua, dobbiamo ottenere un impasto ben sodo.
Lo passiamo con la macchina per la pasta, fino ad ottenere una bella sfoglia sottile come per fare le lasagne.
Io l'ultima sfoglia la passo al numero 5. Farciamo con il nostro ripieno, copriamo con altra sfoglia e sigilliamo con l'aiuto dello stampino per agnolotti o con la formina che avrete scelto.
Lasciamo riposare gli agnolotti nella spianatoia di legno, avendo cura di mettere un pochino di semola sotto in modo che non attacchi.
E' molto importante che gli agnolotti asciughino-secchino bene, in modo da evitare che si aprano in cottura. Ho notato che è un metodo infallibile, non se ne apre nemmeno uno. Altro consiglio della nonna: la pasta va preparata al mattino presto, in modo che abbia il tempo necessario per asciugare bene per l'ora di pranzo. Ad ogni modo un'oretta di riposo dovrebbe bastare.
Far bollire l'acqua per la pasta, salare, versare gli agnolotti e non appena vengono a galla li saltiamo in una padella con l'olio extravergine di oliva, qualche fogliolina di menta fresca e grattandoci sopra della curcuma fresca. Servire subito!

Io li ho trovati davvero squisiti!
Ecco le altre fotografie:




e questa sono io....

7 commenti:

Rist.Omar ha detto...

Ottima preparazione per un risultato di buon gusto.

elicada ha detto...

Spettacolo Stefy.
E poi quella radice di curcuma come mi incuriosice...chissà se la troverò?

Annalisa ha detto...

Uaahhhh che deliziosi questi ravioli, bravaaaa!!!!!!!!

**stefycunsy** ha detto...

Grazie a tutti, vi garantisco che sono veramente deliziosi!
Mio marito che non è vegano, li ha conditi con del taleggio fuso, se preferite.......... :P

Graal77 ha detto...

Sento gia' tutti i profumi...che bel piatto!!!!!Complimenti!!!!!Colorato e gustoso!!!!buona vita!

Annalisa B ha detto...

Ciao Stefy! Il tuo blog mi piace un sacco!!!
Un abbraccio:))

**stefycunsy** ha detto...

grazie e benvenuti nel mio blog ;)