lunedì 4 novembre 2013

Polpette con amaranto e cavolfiore - vegan e senza glutine

Buon lunedì a tutti!
Per far fronte a questa nuova settimana, dopo un lungo week end.. vi propongo una ricetta sfiziosa e scoppiettante, come l'amaranto che ho abbinato al cavolfiore per creare queste gustose polpette! Vi avviso: una tira l'altra, peggio delle ciliege!

Come raccontavo giorni fa nella mia pagina facebook, è molto comune non cucinare il cavolfiore a motivo dell'odore (un modo carino per non dire puzza.. come fanno in molti, aimè!) che rilascia in casa.
Fortunatamente molti miei lettori la pensano come me, ovvero che il cavolfiore è gustosissimo e piace, io ne sono contenta, poichè è molto buono, fa bene, è dietetico, adatto a diabetici, contiene fosforo, calcio, ferro, vitamina C etc.. ed è della nostra stagione invernale, oltre a non costar molto e si presta a numerose ricette.

Si può far cuocere semplicemente a vapore, condito con sale integrale ed olio extravergine, al forno con la besciamella, cotto e schiacciato dentro un impasto lievitato e fritto, impanato e se non avete problemi di tiroide, anche crudo!
Oggi ve lo propongo sottoforma di polpetta, in modo da farlo mangiare veramente a tutti, soprattutto ai bambini.

Può essere un'idea carina per un aperitivo.
Ho abbinato al cavolfiore l'amaranto, un "finto" cereale senza glutine.



Ingredienti per circa 10 polpette mignon:
un quarto di cavolfiore
verdure a piacere (vanno benissimo le parti dure di verdure che avete in frigorifero)
4 cucchiai circa di amaranto
fiocchi di miglio
Per la panatura:
farina di ceci (se non siete celiaci potete usare una farina a piacere o del pan grattato)

Procedimento
Far cuocere a vapore il cavolfiore.
In una pentola, cuocere l'amaranto con tre parti d'acqua e le verdurine tagliate sottilissime.
Potete usare le verdure che avete in frigo, non c'è una regola.
Io ho adoperato del sedano, cipolla, carota, le parti dure di un broccolo.

Fate cuocere a fiamma lenta fino a quando l'amaranto sarà cotto, tenendo presente che rimarrà sempre un pò duro e scoppiettante ;)
Quando l'acqua si sarà assorbita bene, potete unire a cavolfiore precedentemente schiacciato con una forchetta o se volete, potete passare tutto con un frullatore.




Il composto risulterà molto morbido, a questo punto potete unire, a piacere e nella quantità che ritenete opportuna, dei fiocchi di miglio.
Mescolate bene e formate delle palline che rotolerete nella farina di ceci e friggerete o passerete in forno fino a doratura. Servite tiepide.

1 commento:

Aless ha detto...

Cavolo che buone queste polpette, devo provarle, grazie, buona settimana!!