martedì 29 ottobre 2013

Confettura di pomodori verdi e zucca da marmellata

Buon pomeriggio, eccomi qua finalmente con la nuova ricetta della confettura di pomodori verdi che vi avevo preannunciato la settimana scorsa nella mia pagina facebook.
A differenza della ricetta dello scorso anno, nella nuova versione ho aggiunto un ingrediente dolce, in modo da poterne diminuire così la quantità di zucchero integrale grezzo di canna. Si tratta della zucca, io ho adoperato la zucca da marmellata, una zucca poco conosciuta.
Approfitterò allora per parlarne brevemente.
Si tratta di una qualità di zucca molto dolce, si chiama infatti "zucca da marmellata" poichè viene impiegata quasi esclusivamente per marmellate o altri dolci. Ha le sembianze di uno strano melone, è di colore molto chiaro all'interno e la consistenza è dura, ma una volta cotta appare quasi gelatinosa. Ha diversi semi, i quali, se buttati tra i rifiuti organici fatti macerare nella terra, in giardino, come facciamo noi, nella stagione giusta lei nasce spontaneamente. I suoi semi sono così forti ed... intelligenti... da fiorire e "fruttare" nel momento giusto, anche se tu li getti a dicembre. La natura è meravigliosa, non trovate? E così ogni anno ci ritroviamo un pò di queste zucche, nate spontaneamente.
Vi mostro qualche foto di questa zucca.

Come pulirla:
Io l'ho divisa in due per il senso dell'altezza.
L'ho poi sbucciata con un pelapatate.
L'ho poi tagliata nuovamente in due sempre per il verso dell'altezza e ho tolto la parte centrale con l'aiuto di un coltello, eliminando così la parte più dura e piena di semi, da gettare nella composta organica come vi dicevo.
A questo punto si può tagliare a piacere.

Ma ora veniamo alla ricetta e qualche curiosità sulla confettura di pomodori verdi e zucca:
Innanzitutto vorrei specificare che la zucca della prima foto è solo decorativa, poichè avendo usato tutta la zucca da marmellata non potevo usarla per la foto.
Inoltre, se non trovate la zucca da marmellata, potete tranquillamente usare una zucca tradizionale, dal gusto molto dolce, io consiglierei sicuramente quelle lunghe e strette che hanno la buccia arancio-marroncino a forma di una grande pera.
I pomodori verdi sono difficilmente reperibili nei supermercati o mercati, in quanto trattasi dei pomodori di fine stagione estiva, quelli che non riescono più a maturare e si raccolgono per farli maturare da soli in casa oppure per conservarli sottoforma di confettura o sott'olio.
Per quanto riguarda le differenze tra la ricetta di oggi e quella dell'anno scorso (che trovate qui: confettura di pomodori verdi) devo dire che quella di oggi è molto buona e delicata. Quella dello scorso anno, avendo più zucchero era molto più .. come dire... caramellata, goduriosa... Fate voi in base ai vostri gusti.
Entrambe le marmellate possono essere utilizzate per farcire crostate oppure molto indicate tra gli antipasti, come accompagnamento di formaggi. Direi che si sposano molto bene insieme..

Detto questo, eccoci arrivati alla ricetta:

Ingredienti:
1kg di pomodori verdi già tagliati e puliti
500gr di zucca da marmellata
250gr di zucchero integrale grezzo di canna
un limone spremuto
un pizzico di cannella ( se piace)

Procedimento:
Lavare i pomodori e tagliarli in quattro parti, eliminando la parte centrale bianca e dura avendo cura di non scartare i semini. Tagliare a dadini anche la zucca precedentemente pulita come indicato sopra. Frullare pomodori e zucca in maniera grossolana in un robot da cucina e disporre il tutto dentro la pentola in cui li faremo cuocere insieme allo zucchero integrale grezzo di canna, il succo di limone ed eventualmente la cannella. Lasciamo riposare per circa 8 ore, mescolando di tanto in tanto.
Trascorso questo tempo, possiamo finalmente mettere tutto sul fuoco, tenendo una fiamma abbastanza lenta e facciamo cuocere per circa un'oretta. Comunque sui tempi di cottura regolatevi voi, quando il composto sarà morbido ben caramellato allora la confettura sarà pronta. 
A questo punto potete invasare, bollente, dentro barattoli precedentemente sterilizzati in forno, chiudete e lasciate raffreddare. Quando i vasetti saranno raffreddati, potete fare un'ulteriore sterilizzazione in acqua bollente per circa mezz'ora e lasciate raffreddare da soli dentro la pentola chiusa.

Spero che vi sia piaciuta, a me e mio marito.. tanto!



1 commento:

Anonimo ha detto...

Idea superbamente deliziosa, compliments :-)
Lorenzo D.