lunedì 2 settembre 2013

Schiacciata di uva nera e fichi


Buonasera a tutti!
E' trascorso un bel pò dall'ultimo post, a causa di problemi familiari ho dovuto chiudere momentaneamente la mia cucina e rientrando a casa dopo una settimana di grande stress, preoccupazioni ed emozioni varie, ero parecchio stordita.. così ho pensato che pasticciare un pò mi avrebbe fatto bene!
Mia suocera mi aveva portato dell'uva e dei fichi dalle campagne circostanti e così mi è venuta in mente una vecchia ricetta, che sicuramente conoscerete già. 
Se non ricordo male questa schiacciata è molto diffusa in toscana, si fa con l'uva rossa in questo periodo e la si trova tranquillamente nelle panetterie. Altri la fanno invece con i fichi. Io avevo entrambi i frutti e così ho pensato di fare un bel mix ed il risultato mi ha molto entusiasmato e... il buon umore è tornato!

Non metterò delle dosi ben precise, poichè ho impastato "ad occhio" ed ero poco sul pezzo per mettermi a pesare.. comunque è molto bello staccarsi dalla bilancia e creare senza schemi, senza calcoli.

Ingredienti:
farina semintegrale
pasta madre
zucchero integrale grezzo di canna
uva rossa e fichi molto maturi ( che sono perfettamente di questa stagione)

Procedimento:
In una terrina impastare farina con pasta madre e acqua tiepida nella quale avremo sciolto lo zucchero.
L'impasto dovrà essere sodo come quello del pane, lo lavoriamo ben bene e facciamo lievitare fino a raddoppio. Io l'ho messo al sole un'oretta ed è stato sufficiente. 
Dopodichè ungete una teglia e lavorate manualmente un pezzettino di impasto schiacciandolo con le dita sul fondo della teglia. Versate un pò di uva, un po di fichi tagliati a metà e cospargete di zucchero integrale grezzo di canna ed olio extravergine di oliva. Fate altri strati seguendo questa procedura ogni volta, premendo bene gli strati di impasto, chiudendo ogni volta i bordi, fino a terminarlo. A me sono usciti ben quattro strati. 
Infornate e servite tiepida.

Io ho infornato a 170° (perchè il mio forno è malfunzionante) per circa 40 minuti.

La frutta, in contatto con olio e zucchero, sprigionerà i suoi succhi, che mescolati con l'impasto, vi manderà in paardiso... e con questa io ho per un attimo dimenticato le mie ansietà.

Cucinare è una gran terapia!
Eccola durante la preparazione, in uno degli strati interni:





4 commenti:

vitto e libri ha detto...

che bontà brava!

Aless ha detto...

Ciao Stefania, sono contento rivederti, mi spiace per l'accaduto familiare, spero nulla di grave, grazie anche di questa deliziosa schiacciata...

elicada ha detto...

ma sei impazzita? cos'e questa MERAVIGLIAAAAAA!
darei volentieri un morso...è proprio l'ora dello "spuntino".
e poi, più settembrina di così non si può.
baci e auguri per tutto

Anonimo ha detto...

Ciao Stefania. Mi dispiace per i problemi che stai affrontando, spero siano momentanei. Intanto complimenti per la ricetta, stupenda da vedere perciò immagino pure da mangiare.
Considerando che è vegana, credo che la farò sicuramente^-^

Laura