mercoledì 24 aprile 2013

Panna di mandorla crudista e vegana


Buongiorno a tutti!
Rieccomi tra le pagine del blog dopo un pò di assenza, come preannunciato.
Inizio a sentirmi in crisi di astinenza, non so se dal cucinare o se dallo scrivervi. Fatto sta, che non vedo l'ora di riprendere nuovamente possesso della mia cucina e del mio blog, con lettori annessi. E parlando di lettori, la ricetta che vi presento oggi mi è stata girata proprio da una di voi, Monica, che mi segue da alcune settimane.
Si tratta di una ricetta molto interessante, perchè con tre soli semplici ingredienti si ottiene una strabilliante versione di "panna" crudista e vegana. Vi spiegherò come ho fatto, vi racconterò le mie impressioni e poi vi lascierò al video dal quale abbiamo estrapolato questa ricetta.
Io non vedo l'ora di rifarla aggiungendo qualche ingrediente ed utilizzare per farcire una torta o dei piccoli dolcetti.. appena tornerò a casa sono certa che le idee e l'ispirazione non mancheranno, soprattutto se arriverà della dolce e succosa frutta primaverile! Nella versione che vi proporrò quest'oggi, mi sono attenuta alla ricetta originale senza alcun tipo di modifica. Poi si vedrà!

Premetto che mentre la preparavo, insultavo me stessa per non avere tra le mani il boccale di un bimby o di un vitamix, o di qualunque altro frullatore mega potente: più potente sarà il vostro frullatore, migliore sarà il risultato! Ad ogni modo, io ho adoperato un normale robot da cucina ed il risultato è stato ottimo.

Considero questa ricetta una validissima alternativa alla classica panna montata, una ricetta salutista, veloce da realizzare e piacevole da gustare. Come descriverla?! Sentirete ovviamente il sapore di mandorla, risulterà spumosa come la panna, con qualche piccolo sentore grumoso dato dalla frutta secca, che comunque non dispiace affatto! Vediamo come ho fatto:

Ingredienti:
una tazza di mandorle
una tazza di acqua fredda da frigorifero
un cucchiaio di farina di cocco

Procedimento:
La prima cosa da fare è mettere l'acqua in frigo (lo dico perchè io la bevo sempre a temperatura ambiente, anche in estate) e le mandorle in freezer. Le mandorle devono essere spellate, quindi a meno che non le abbiate già acquistate spellate, dovrete metterle a bagno per alcune ore e dopodichè spellarle con le mani, come noterete nel video. Questo veloce procedimento vi permetterà anche di risparmiare sull'uso del gas, visto che il metodo più comune è quello di farle sbollentare alcuni istanti sul fuoco. Un piccolo accorgimento molto curioso. :) Quindi dopo aver spellato le mandorle, le mettete alcune ore in freezer.
Quando avrete l'acqua fredda e le mandorle congelate, potete finalmente mettere tutto nel robot, con l'aggiunta della farina di cocco e frullare fino ad ottenere il risultato desiderato.
La spumosità, la notate osservando bene la foto.
Io l'ho decorata con della granella di fave di cacao acquistato da cibocrudo

Adoro questa ricetta, on vedo l'ora di creare qualcosa di originale, made in stefycusyinyourkitchen per me e per voi! Ed ora vi lascio al video di Patrizia di Cacao Puro e un grazie alla Monica!

Ecco il video originale dal quale abbiamo preso spunto per la ricetta: videoricetta panna di mandorle crudista



20 commenti:

Rist.Omar ha detto...

Ottima crema, sembra simile a quella classica, ma molto più genuina.

Peanut ha detto...

Ma figataa!:D è davvero bella spumosa, mi piace.
la appunto!;)
un bacio

freeagle ha detto...

...che delizia super coccolosa... da provare sicuramente! Il tuo blog è bellissimo, pieno di chicche preziose... :)
Sono felice di potervi accedere :P
Grazie.

**stefycunsy** ha detto...

grazie a tutti!
fatemi sapere e mandatemi le foto della realizzazione delle mie ricettine, come sempre!

Aless ha detto...

Che buona che deve essere questa panna, e poi molto più genuina, complimenti anche per il nuovo look del blog, bella scelta, brava!!

**stefycunsy** ha detto...

ciao Aless, il nuovo look è ancora provvisorio, stiamo lavorando per renderlo piacevole, pratico e NUOVO. Presto tante novità!

Anonimo ha detto...

Ciao Stefania, volevo sapere quale Farina di Cocco hai usato per questa Panna : quella di Cocco IMPALPABILE (che vende CACAO PURO), oppure una semplice Farina di Cocco in Scagliette (X INTENDERCI) che vendono nei comuni supermercati? Poi ancora... Mi consiglieresti un normalissimo frullatore con una Potenza di 500 wat? Ti domando questo perchè sei l'unica che l'ha sperimentata senza l'Aiuto di un VITAMIX..! ;). E in ultimo volevo chiedereti... La panna dura in frigo REALMENTE x 4-5 giorni? E sè è sì, TENDE A SMONTARSI o rimane tale e quale al primo giorno??? Grazie mille! Spero che le mie domande siano utili anche ad altri tuoi lettori.. PS. Ho modificato poco poco questo messaggio, da come puoi verificare anche tu stessa! Ciao Stefania e a presto :). Monica

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Monica!
Dunque, volevo dirti che ho provato questa ricetta proprio prima di partire per Torino, quindi ho fatto la panna con quello che avevo in casa (quindi il classico cocco da supermercato)
Ero curiosa di provarla ed avevo poco tempo visto che dovevo partire.
Se avessi avuto più tempo l'avrei senz'altro modificata, omettendo la farina di cocco e sostituendola con qualcos'altro di più naturale e locale. Avevo infatti in dispensa quella farina di cocco da una vita! eheh
Per quanto riguarda il frullatore usato, devo dire che il mio è il più antico della terra, si tratta di un robot di soli 400watt e devo dire che ce l'ha fatta!
Per quanto riguarda la tua ultima domanda, ho dovuto chiedere al piccione (il mio fidanzato) in quanto io ho fatto la panna, assaggiato un cucchiaino e poi l'ho lasciata in frigo a lui ed io sono subito partita per lavoro.
Mi ha detto che è rimasta intatta e buona come appena fatta per alcuni giorni!
Come già scritto nell'articolo, userò questa panna per farcire un dolce. Vedremo cosa mi inventerò!
Ciao e grazie ancora per la ricetta!

Anonimo ha detto...

Grazie a te per avermi risposto e per aver creato questo (neo) sito al quale possiamo rivolgerci ogni volta che siamo alla ricerca di buoni consigli culinari! :) . Monica!

Anonimo ha detto...

Ciao Stefania. Intanto ti chiedo subito scusa perchè oggi ho come l'impressione che ti stò "perseguitando"! :) . Ti cerco e ti scrivo da tutte le parti. Giacchè ci sono ti avviso anche che ti ho risp al messaggio di qualche ora fà sulla tua Email! Ma adesso passiamo a noi... mi è venuta in mente un'altra domanda su questa meravigliosa Panna di Mandorle.. la farina di cocco si sente? Mi domandavo questo essendo che la ricetta originale di Patrizia ne prevede solo un cucchiaio colmo, ed in rapporto alla quantità delle mandorle mi sembra abbastanza scarso da poterne sentire il suo sapore.. dunque volevo sapere da te se mi confermi il mio pensiero o se invece si riesce a cogliere anche il sapore del cocco!? La scoperta di questa ricetta è stata davvero SENSAZIONALE x me, e dunque voglio sapere ogni minimo dettaglio, e conoscere ogni minima descrizione da te che sei l'unica (che io conosca) che l'abbia sperimentata in fretta! Ti ringrazio molto come sempre. A presto Bacioni. Monica

**stefycunsy** ha detto...

ciao Monica
ti ho risposto proprio poco fa via mail :)
Dunque dire che il cocco si senta non saprei dire, poichè il sapore potrebbe nascondersi tra le mandorle, quel piccolo gusto granuloso, ma sufficientemente piacevole e non fastidioso.

Anonimo ha detto...

Ciao Stefania! Sono di nuovo qui a torturarti! ahahahah :) Mi chiedevo.... e sè con lo stesso procedimento della panna di mandorle, si volesse fare anche qualcosa al caffè?? Tu che ne dici? Tengo conto del fatto che i chicchi di caffè all'interno sono secchi e non grassi come le mandorle... Quindi magari in questo caso la mia idea si rivela un pò bizzarra! Il fatto è che volevo creare una crema (se non addirittura una Simil Panna.. x dir la verità) al caffè però! E possibilmente fredda.. quindi senza cottura, giusta giusta x l'arrivo dell'estate! Ah aggiungo inoltre che mi è nata quest'idea dal fatto che non tutti possono consumare le mandorle.. e dunque x il risultato che volevo ottenere io, non si potrebbe nemmeno unire mandorle spellate e congelate ai chicchi di caffè altrettanto freddi.. . In più x farla solo al caffè, sorgerebbe il problema che si dovrebbe mettere necessariamente del dolcificante (magari del malto che con la sua fluidità compensa la secchezza dei chicchi!). Insomma.. secondo me non si può fare.. tu cosa mi consiglieresti?? Ti ringrazio . Ciao a presto! Monica

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Monica, in cucina bisogna provare, sperimentare, osare.
Nel corso dell'estate proporrò gelati e semifreddi come fatto lo scorso anno e qualcosa mi inventerò, anche con il caffè, ma ora come ora non sono ispirata a tali tentativi, soprattutto poichè da domani e per venti giorni sarò fuori casa e dalla mia cucina.
Se dovessi tentare... farei comunque un tentativo con questa panna di mandorle ed unirei del caffè sia solubile sia liquido e metterei in freezer. Certo ci vogliono altri ingredienti ed è necessario fare alcune prove, ma ora come ora di più non posso dirti!
Il desiderio che ho comunque... è di proporre spunti con la speranza, il piacere... che i miei lettori elaborino le mie ricette variandole con un tocco di fantasia e proprio gusto personale. Buttati anche tu! Vedo che le idee non ti mancano! ;) bacioni, stefy

Anonimo ha detto...

ciAO...volevo chiederti..hai mai provato a farla senza farina di cocco? è proprio fondamentale perchè riesca bene?

grazie,
Laura

**stefycunsy** ha detto...

sinceramente ho fatto questa ricetta una volta sola.
visto che è una ricetta cruda, non possiamo sostituirla con un altro tipo di farina, che cruda risulterebbe indigesta... non so, se dovessi sperimentare, tenterei con un pochino di pasta di mandorla, se si trova.. oppure con dello yogurt, magari di soia...non so.. qualcosa che sia un pò denso..

Anonimo ha detto...

ciao! è da tanto che voglio provare questa crema ma non riesco a trovare la farina di cocco se non in un sito, al quale però non posso comprare per ora niente perchè ci vuole un certo tot si spesa e non ho soldi al momento. secondo te prendendo il cocco grattuggiato e frullandolo nel macina caffè/zucchero, il risultato è uguale?

**stefycunsy** ha detto...

la vendono in qualunque supermercato!

Anonimo ha detto...

ma non la farina, la granella di cocco. O è questa che si utilizza?

**stefycunsy** ha detto...

Per me sono la stessa cosa...
:)

Maddalena Sodo ha detto...

Ciao, io la faccio ormai almeno una volta a settimana e posso dire che viene buonissima anche senza farina di cocco. Inoltre ho anche provato ad aggiungere ad esempio dei frutti di bosco e fragole (sempre congelati) e ne vien fuori quasi un gelato :) Per cui, se non avete farina di cocco fatela lo stesso. Io però non uso l'acqua, ma il latte di mandorla autoprodotto sempre freddo naturalmente e, se posso dare un consiglio, non usate le mandorle già spellate, comprate quelle con la pellicina, fatele stare in ammollo e poi spellatele. Infatti quelle già spellate non danno lo stesso sapore intenso di mandorla. probabilmente, ho pensato, il fatto di tenerle in ammollo e poi di congelarle, fa sì che quando vengono frullate rilasciano molto più sapore e gusto. Un saluto e grazie per questa gustosa ricetta che ormai è una delle mie colazioni preferite