giovedì 17 gennaio 2013

Gnocchi di grano saraceno con vellutata di topinambur



Questa ricetta si è fatta attendere e finalmente eccola qua!
Come già raccontato su facebook, non avevo mai nè comprato nè assaggiato i topinambur.
La settimana scorsa stavo per comprarli, per curiosità, ma non l'ho fatto. Quando poi nella mia pagina facebook ho chiesto quali alimenti non sapete mai come cucinare, ecco che Barbara mi ha chiesto i topinambur. Ok, è proprio arrivato il momento di acquistarli e studiarci qualcosa! E così scopro che i topinambur sono indicati per chi è a dieta, per chi vuole ripulire l'intestino, per i diabetici, insomma, leggete questo semplice piccolo articolo e ne saprete un pò di più: proprietà e benefici del topinambur.
Cerco di immaginare il suo sapore, assaggiato un pezzettino crudo mi ha molto incuriosito.
Mi sono imbattuta nel mio solito fedelissimo nitukè, che non delude mai!
Vediamo cosa ho combinato:

Ingredienti:
1 cipolla
150gr circa di topinambur
sale integrale
2 giri di olio extravergine di oliva spremuto a freddo
2 o 3 cucchiai di besciamella macrobiotica

Procedimento:
In una pentola bassa e larga, ho inserito nel seguente ordine : olio, cipolla tagliata finissima, sale integrale e topinambur tagliati sottilissimi. (i topinambur vanno lavati sotto acqua corrente e spazzolati con la spazzolina per le verdure o uno spazzolino a piacere, la buccia non va tolta.) Ho coperto e lasciato cuocere a fiamma bassissima fino a cottura ultimata. Ho assaggiato e sono svenuta per la bontà. Mi sono ricomposta, ho messo il nitukè così ottenuto in un piccolo frullatore inserendo due o tre cucchiai di besciamella macrobiotica. Amalgamato il tutto e con la vellutata ottenuta, ho condito i miei gnocchetti di grano saraceno che vi avevo presentato ieri: gnocchi di grano saraceno

Mi sono dunque domandata perchè non li ho acquistati prima e per questo ringrazio Barbara per avermi ispirato questa ricetta. Ho poi servito una sfiziosissima insalatina cruda con i topinambur, ma di questa vi parlerò un'altra volta.

Morale: osate sempre, nella vita, in cucina, non temete ciò che non conoscete, ma imparate a conoscerlo, per amarlo! Io adoro i topinambur!

Qui trovate 3 versioni di besciamella vegan.macrobiotica: la regina del blog; la regina senza glutine, besciamella MARCOvegan

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Un sugo con i topinambur che mi attira, mi piace l'abbinamento con gli gnocchi.
Lorenzo D.

Velia ha detto...

Sempre detto che sei una grande!! Dopo l'aggettivo aggiungi i sostantivi che vuoi!!Gustosissimo abbinamento,occhio e croce il sapore del grano saraceno,leggermente amarognolo,si deve sposare benissimo col sapore dolce del nitukè con topinambur!! Brava!! Li provo molto presto!!

**stefycunsy** ha detto...

Sempre troppo gentile la mia cara Velia! Grazie per il tuo affetto!

Grazie anche a te Lorenzo, che mi segui sempre!

elicada ha detto...

"Ho assaggiato e sono svenuta per la bontà. Mi sono ricomposta..."
ahahahahah!

e così hai finalmente assaggiato i "ciapinabò" che è il nome piemontese dei topinambour.
Domani al mercato so cosa comprare ;o)
il grano saraceno è già in dispensa

**stefycunsy** ha detto...

;)

Olly ha detto...

I topinambur sono anche per me una scoperta recente!
Li ho mangiati la prima volta al ristorante in una vellutata, poi li ho provati anche crudi, buoni ma mi piaccion di più cotti!

Quindi la ricetta che hai postato ha catturato subito il mio interesse, la proverò! ;)

**stefycunsy** ha detto...

idem per me! :)