lunedì 20 agosto 2012

Spaghetti al pesto vegan


E questa sera sperimento un pesto vegan, non occorre affatto il formaggio per rendere appetibile un buon pesto di basilico!

Ingredienti:
basilico fresco del mio giardino, sale integrale, olio extravergine di oliva spremuto a freddo, semi di girasole di buona qualità.

Procedimento:
In un robot da cucina tritiamo il basilico insieme ai semi di girasole.
Quando si saranno ridotti in polvere, uniamo il sale integrale e l'olio e continuiamo a frullare.
Nel frattempo mettiamo a cuocere la pasta, conservandone il liquido di cottura da amalgamare al pesto ottenuto, frullandolo ancora un pochino, riducendolo in crema.
Scoliamo gli spaghetti e condiamo, mescolando delicatamente il piatto.

Incoraggio sempre ad utilizzare prodotti freschi e di stagione, sconsiglio il congelamento, le verdure vanno mangiate durante la loro stagione, nel pieno della loro freschezza, naturalezza e bontà.
Quello che voglio trasmettere dalla mia cucina è che se abbiamo gli ingredienti giusti, sani, freschi, non trattati, con due o tre ingredienti solamente otteniamo risultati stupefacenti.
Ricerco la semplicità, la naturalezza delle cose, la loro genuinità, etc.. :) e questa sera la mia pasta al pesto veg era davvero squisita, con semi di girasole, olio extravergine spremuto a freddo, basilico del mio giardino, sale integrale e pasta del circolo macrobiotico ed ovviamente la cura e l'amore nel realizzare il piatto, è questo che deve passare dalla pentola al piatto alla bocca alla digestione ♥

3 commenti:

Iris ha detto...

buonissimo!! io lo faccio sempre senza formaggio, visto che non lo posso mangiare, ma con i semi di girasole mai... lo proverò subito!!
grazie per l'idea!! :)

Anonimo ha detto...

Ciao, una questione essenziale: come mai non citi i pinoli e l'aglio come la ricetta tradizionale vuole?

Nota a margine: i tradizionalisti e i cultori raccomandano il basilico e gli altri ingredienti triturati nel mastello di marmo con il pestello in legno secondo una sequenza ben consolidata.

**stefycunsy** ha detto...

Ciao, benvenuto/a nelle mie pagine.. questo non è il pesto tradizionale, è una mia personale versione del pesto.

In quanto al mastello di marmo innanzitutto non ce l'ho ma anche se lo avessi avuto avrei impiegato ore a tritare il basilico.

In questo blog faccio tutto in casa e limito all'indispensabile l'uso di elettrodomestici elettrici, ed in questo caso ho considerato essenziale tritare con il robot da cucina.