venerdì 1 giugno 2012

Gelato alla mandorla - vegan.macrobiotico


E dopo i gelati alla fragola e al pistacchio, questa sera è il turno della mandorla!
Avevo la crema di riso già cotta e frullata in frigorifero, era dunque ben fredda e questo mi ha permesso di avere il gelato pronto in soli 15 minuti, con la gelatiera! Vediamo come ottenere la crema di riso, che è la base neutra del nostro gelato.

Preferibilmente un giorno prima, mettiamo in cottura il riso bianco, io adopero quello del punto macrobiotico. Lo faccio cuocere in pentola a pressione per 20 minuti, la proporzione perfetta secondo le mie varie prove, è di 1:10 quindi con 100gr di riso metteremo 1 lt d'acqua. Inseriamo anche il malto di riso, almeno 2 cucchiai abbondanti. Quando il tutto sarà cotto, lo frulliamo accuratamente e la nostra crema dolce di riso, base di tutti i nostri gelati, è pronta. La lasciamo freddare a temperatura ambiente e successivamente la lasciamo riposare in frigo alcune ore. Si mantiene perfettamente in frigo anche una settimana! Ora possiamo sbizzarrirci con le varianti a seconda del gusto scelto. In questo caso vi propongo un gelato alla crema di mandorle, la crema di mandorle si trova tranquillamente in commercio, ma si può fare anche in casa seguendo lo stesso identico procedimento spiegato qui, per la crema di nocciole.
Quindi inseriamo nella nostra gelatiera, due grandi mestolate di crema di riso, mezzo bicchiere d'acqua e circa 6 cucchiaini abbondanti di crema di mandorle. Se amate le cose particolarmente dolci, potete aggiungere dello zucchero integrale di canna, grezzo. Azionate la gelatiera ed il vostro gelato alla mandorla sarà pronto in meno di 15 minuti. La porzione indicata è per 4 persone. Potete guarnire con della granella di mandorle tritata su. Eccolo in primo piano!

13 commenti:

architettarte ha detto...

Ciao,
io di solito faccio il latte di riso con quello integrale....frullo e poi setaccio tutto...
tu usi quello bianco bianco o il semilavorato??

Ciao Federica

Franci ha detto...

Ciao Stefy !!

il tuo gelato ( che mi hai fatto assaggiare e preparato con le tue magiche manine) e' S T U P E N D O !! meraviglioso! ..che dire.... quando me lo rifai !?!?!?!? :D

Anonimo ha detto...

Il risultato è splendido e anche molto delizioso, grazie Stefania!!!!
Annalisa

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Federica!
Io nella mia cucina uso prevalentemente il riso integrale, ma per alcune preparazioni, come ad esempio questa, adopero quello bianco acquistato al punto macrobiotico.

grazie a tutte, nel corso dell'estate sperimenterò altre varianti, se non le avete ancora viste ci sono già nel blog quella al melone (senza gelatiera) e quelle al pistacchio e alla fragola!

Anonimo ha detto...

Buonissimo questo e che bel risultato, brava!!
Aless

Anonimo ha detto...

Fatto con il melone e le pesche e devo dire OTTIMO!anche perchè ho seguito bene bene la procedura della preparazione del riso,pure il mio compagno super diffidente mi ha detto adesso li fai te!.. la ricetta l'ho passata ad una mia collega e vediamo come le esce.. ancora bellissimo il tuo blog..
Cristina.

Anonimo ha detto...

Ciao Stefy!
Bello il tuo blog!

E' possibile fare questa meraviglia di gelato senza gelatiera?

Ciao,

Rossella

**stefycunsy** ha detto...

Questa ricetta l'ho realizzata solamente con la gelatiera.
Per farla senza ti consiglio di seguire la ricetta del gelato alla frutta, dove puoi congelare la frutta a pezzi e frullarla in un comune frullatore.
Dai un'occhiata qui: http://www.stefycunsyinyourkitchen.com/2011/02/un-gelato-macrobiotico.html

Anonimo ha detto...

scusa la mia ignoranza...ma poi l'acqua del riso che avanzerà( dato che è un litro su 100g di riso) viene frullata insieme o bisogna scolare il riso?

l'aspetta dalla foto comunque è a dir poco invitante *-*

**stefycunsy** ha detto...

La proporzione acqua-riso è precisa.
Va frullato tutto insieme,non si scola in quanto le proprietà del riso andrebbero perdute.

prova e fammi sapere!

Anonimo ha detto...

sono l'Anonimo del post di prima. ci ho provato, ma non è venuto!
speravo io!! mi viene il dubbio anche che la gelatiera non fosse abbastanza fredda e così poi ho messo il composto in freezer ma è diventato immangiabile.

grazie lo stesso.
Laura

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Laura, questo è un gelato artigianale, non possiamo congelarlo, diventerà pietra.

Non so che tipo di gelatiera hai adoperato. Nella mia, metto il composto FREDDO DA FRIGO e la aziono. E il gelato si fa da sè...

Marcello Nuccio ha detto...

Ciao Stefania,
la tua gelatiera è di quelle auto-refrigeranti? Noi ne abbiamo una ad accumulo e, appena versiamo il preparato nel cestello, si forma subito uno spesso strato di ghiaccio che impedisce alle pale di girare.

Grazie,
Marcello e Maria