martedì 27 marzo 2012

Carciofi ripieni - Stuffed artichoke

Che il carciofo faccia bene allo stomaco è risaputo da tutti....ma sapevate che i carciofi calmano la tosse e dissolvono i calcoli renali? Io li adoro con la frittata, con il risotto, ma a volte basta una ricettina semplice, senza troppi ingredienti inutili e possiamo assaporarne il vero gusto, quello naturale, soprattutto nella sua stagione, diciamo dall'autunno alla primavera. Oggi vi propongo un classico: carciofi ripieni!
Ricordo che quando li mangiai la prima volta, da ragazzina, pensai che era una ricetta difficilissima da eseguire, forse mi ero lasciata intimorire da chi li aveva cucinati, una grande chef... invece facendoli per la prima volta, mi sono accorta che è una ricetta semplice e che chiunque può riuscirci!

Ingredienti:
carciofi romani ( quelli senza spine, con le punte arrotondate)
il succo di mezzo limone non trattato
20gr di pan grattato
timo
due belle manciate di prezzemolo fresco
olio extravergine di oliva
se vi piace... aglio
sale integrale

Procedimento:
Per prima cosa, occorrerà pulire i carciofi, basterà semplicemente togliere le foglie che a tatto, sentiremo dure. Dopodichè tagliamo il gambo lasciandone anche in questo caso solamente la parte più tenera, togliendone comunque in ogni caso, la parte esterna, come se dovessimo sbucciare il gambo.
Ora possiamo tagliare l'estremità in cui ci sono i bordi delle foglie e svuotiamo il carciofo dalla parte centrale, avendo cura di conservare il cuore, che utilizzeremo per il nostro ripieno.
Mettiamo i carciofi a testa in giù, dentro una ciotola piena d'acqua e limone spremuto, nel frattempo ci occupiamo del ripieno.
In un tagliere di legno, adagiamo il cuore del carciofo che avevamo precedentemente messo da parte e lo tritiamo con il timo, il prezzemolo e l'aglio. Quando sarà ben tritato, lo trasferiremo in una scodella unendo del pan grattato, l'olio extravergine di oliva ed il sale integrale e mescoleremo bene fino ad ottenere un impasto abbastanza solido ed asciutto. A questo punto, possiamo prendere i carciofi e farcirli sia nella parte centrale che tra le foglie e riporli, uno ad uno, in una pentola dai bordi non troppo alti, nella quale avremmo messo poco olio extravergine di oliva. Quando tutti i carciofi saranno dentro la pentola, versiamo dell'acqua fino a coprire il carciofo per metà. Chiudiamo e lasciamo cuocere per circa 20 minuti a fiamma molto lenta. Trascorso il tempo, avremo i nostri carciofi ben cotti ed una cremosa salsina al fondo, ovvero il ripieno leggermente sceso e cotto con il liquido e l'olio.
Delicata, semplice e gustosa!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ottimi, dovrò farli.
Lorenzo D.