sabato 28 gennaio 2012

Torta zucca e cioccolato - torta Francy



La ricetta della torta che vi presento oggi me la diede circa 10 anni fa una mia carissima amica, Francesca, lei diceva che era l'unico modo in cui riusciva a far mangiare la zucca a suo marito, che adorava questa torta appunto.
La nominai già da allora "Torta Francy" e quindi tale sarà il suo nome nel mio blog.

All'epoca non sapevo neanche cosa fosse la macrobiotica, nè conoscevo i danni dello zucchero bianco raffinato e del burro.. Oggi l'ho fatta utilizzandone gli stessi ingredienti, ma integrali e vegetali ed il sapore della torta non ne ha affatto risentito, anzi!!

Però non catalogherò questa torta tra le ricette macrobiotiche, perchè anche se ho adoperato un burro vegetale, tale non è previsto dalla macrobiotica.

Considero questa una torta sana, gustosa e semplicissima, in quanto basterà mettere tutti gli ingredienti dentro un robot da cucina!
Ma veniamo alla ricetta, seguendo degli importantissimi accorgimenti:

INGREDIENTI:
- 400 gr di zucca
- 200 gr di zucchero integrale di canna
 (o per un risultato più soffice.. 100gr di zucchero integrale di canna e 100gr di malto di riso)
- 100 gr di farina di tipo 1
- 100 gr di burro di soia
- 50 gr di cacao amaro
- 1 cucchiaino di bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa, cuocere la zucca a vapore.
Io trovo molto pratico metterla in un cestello e facendola cuocere per 10 minuti in pentola a pressione.
La cosa importante è che NON la facciate bollire in acqua.

Quando sarà cotta, la potete mettere dentro un robot da cucina, unendo gradualmente tutti gli ingredienti.
Il lievito deve essere aggiunto per ultimo.
Se notate che l'impasto risulta essere troppo liquido, unite altra farina, gradualmente, fino ad ottenere un composto LEGGERMENTE denso, io oggi ho messo circa 70gr di farina in più rispetto alla dose consigliata dalla ricetta. Questo dipende dall'acqua che tira fuori la zucca, ecco perchè non bisogna farla bollire in acqua.

Raggiunto l'impasto ottimale, possiamo versarlo dentro la nostra teglia precedentemente imburrata con poco burro di soia o meglio ancora, con del buon olio di semi girasole ed infarinando pochissimo, riempiendo fino a 3/4 dal bordo.
(io uso quella a cerniera, dal formato piccolo)

Cuocere in forno caldo a 180° fino a cottura, facendo la prova stuzzicadente.
Buona calda ma vi assicuro che fredda da frigorifero è una prelibatezza.

Provatela, fotografatela e mandatemi la foto da inserire nella mia pagina facebook dedicata alle ricette dei miei lettori!

E per finire.... una dedica alla mia amica Francy...con la speranza leggere...

"Anche se le nostre strade si sono divise, non dimentico mai i felici momenti trascorsi insieme.. Ti voglio bene"

13 commenti:

**stefycunsy** ha detto...

ho riscontrato che dimezzando la dose dello zucchero di canna e unendo uguale parte di malto di riso.... la torta risulta più soffice!

aggiungo modifica alla ricetta!

romina_a ha detto...

Ho fatto questa torta per il compleanno di mia sorella. Ho raddoppiato la dose per uno stampo a cerniera da 26!! E' meravigliosa.... alta, soffice, golosa...diversa!!
L'unica modifica che ho fatto è stato togliere l'uovo.
Mi è stato già chiesto di rifarla!!!! :))

**stefycunsy** ha detto...

la ricetta originale prevedeva 4 uova, io ne avevo lasciata giusto una, tanto per.....

ma se dici così.. tanto meglio!
La facciamo diventare una torta vegan!

via l'uovo!!

romina_a ha detto...

Questa torta è diventata un must....
Ne ho provato una nuova versione WHITE!!!
Ho tolto il cacao amaro e ho aggiunto degli amaretti sbriciolati.... provala perchè è meravigliosa in tutte e due le versioni!!!!!

**stefycunsy** ha detto...

bellissima la tua idea, con il tuo spunto ne ho provata una nuova: zucca, mandorle, zenzero e cannella, vegan, con olio di riso. Appena avrò un attimo di tempo, la posterò sul blog! ;)

barbara ha detto...

Ciao, ho provato ora la versione con zenzero, cannella (non avendo mandorle ho aggiunto un cucchiaio di semi di girasole): ho ottenuto una torta abbastanza umida all' interno e l‘esterno quasi nero, quasi bruciato...il sapore è squisito, ma l‘aspetto non molto invitante. forse ho lasciato l‘impasto troppo liquido? Ho usato bicarbonato invece del lievito. grazie

**stefycunsy** ha detto...

ciao!
Le prime volte succedeva anche a me, vedrai che man mano che la farai verrà sempre meglio. E' una torta "difficile" perchè la zucca rilascia molta acqua, l'impasto deve risultare appena denso, quindi regolati tu con la farina. Per il bicarbonato va benissimo.
Falla cuocere lentamente e falla asciugare-raffreddare bene prima di mangiarla. L'hai assaggiata fredda da frigo?

barbara ha detto...

L‘ho assaggiata dopo averla sfornata, appena tiepida ed a temperatura ambiente: ottima! domattina la proverò fredda da frigo... la mia bimba di due anni l‘ha apprezzata molto :). Grazie

elicada ha detto...

viste le prime zucche sabato al mercato...questa torta è assolutamente da fare.

barbara ha detto...

Ho rifatto la torta aggiungendo un po di farina ed in effetti sembra più compatta. avendo omesso il cacao in polvere l‘impasto esce ovviamente piu liquido e devo compensare con più farina. è comunque un‘ottima torta! grazie

**stefycunsy** ha detto...

mi fa piacere! ;)

barbara ha detto...

non vorrei sembrare profana, ma io questa torta l'ho provata con la mela al posto della zucca... (e senza cacao). La mela l'ho affettata e precedentemente cotta in padella una ventina di minuti (tipo nituke dolce), con cannella e nocciole tritate. Poi ho mescolato il tutto, ma diminuendo molto la quantità di zucchero (non amo i dolci molto dolci ;) e trovo che la mela dolcifichi tanto), infornata ed il risultato non è per niente male....

**stefycunsy** ha detto...

un'interessante versione!
io adoro quando i lettori personalizzano a proprio modo le mie ricette!
grazie per averla condivisa!
Tra l'altro io adoro la cannella..... :)