lunedì 5 settembre 2011

Un salame dolce macrobiotico al cioccolato....della casa ...

Ho più volte scritto tra queste pagine che quando sono di cattivo umore preferisco non mettermi ai fornelli, perchè in cucina bisogna metterci amore ed è per questo che i piatti della mamma e della nonna sono sempre più buoni dei nostri, anche se seguiamo la loro identica ricetta....

Le mamme e le nonne sono serene e cucinano con calma, amore e tanta passione (almeno una volta era così......)

E questa sera ero un pò irritata per un problema di.... "casa" ....
Ero nervosa, non avevo riposato bene ed ero alquanto incazzata con chi mi ha messo in una certa situazione..... Avrei voluto alzare il telefono e dirgliene quattro, sfogare tutta la mia rabbia, ma poi ho pensato che non ne valeva la pena, che a volte se le cose accadono... è perchè devono accadere, devono insegnarci qualcosa.. ed io voglio imparare qualcosa da ciò che mi sta accadendo in questo periodo...

Questa sera non volevo buttarmi giù, volevo distrarmi e non pensare al problema della... "casa" ... così mi sono messa nella mia adorata cucina ed ho fatto un esperimento macrobiotico.
Avevo ancora il cous cous cotto della "Albert mousse" (ne avevo fatto un pò troppo e così lo avevo conservato in frigorifero) e ho iniziato a pasticciare. Ho fuso del cioccolato fondente e l'ho unito ancora caldo frullandolo insieme al composto di cous cous. Ha assunto una consistenza molto compatta che mi ricordava il classico salame di cioccolata.... quello che si fa con il burro e le uova!!! Invece qui io avevo del cous cous con malto e cioccolato e vi garantisco che la consistenza ed il sapore erano molto molto somiglianti....
Così ho unito al composto della granella di nocciole e dei biscotti precedentemente tritati.
Ed ho ottenuto il mio salame dolce macrobiotico.
Da non credere...

Evidentemente a volte...ance da incazzati si può creare.... e devo dire che l'incazzatura è passata quando ho visto il risultato...

Quando farò questo salamino macrobiotico... penserò a quel giorno (oggi) in cui ho avuto questa brutta notizia.... devo lasciare la mia elegante, bella casa.... questa casa che pone fine ad un ciclo... ma ne ricomincerò uno nuovo.... sicuramente entusiasmante come tutti i cicli della mia vita, difficile, trafficata, ma sempre piena di sorprese!!!

Ecco qui di seguito il procedimento nel dettaglio:

Ingredienti:
100gr di cous cous
300gr di acqua
75gr di malto di riso
300gr di cioccolato fondente fuso
granella di nocciole
biscottini tritati

Procedimento:
Scaldare l'acqua sul fuoco ed unire il malto, girando con un frustino fino a scioglierlo completamente.
A questo punto versare il cous cous, girare e chiudere la pentola a pressione.
Quando la pentola inizierà a fischiare, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere per 10 minuti.
(si può usare anche una pentola normale)
A questo punto, facciamo raffreddare per bene il composto ottenuto (io ce lo avevo già pronto e conservato in frigorifero) l'ho poi messo dentro un frullatore ed unito il cioccolato fuso ancora caldo, della granella di nocciole e dei biscottini precedentemente tritati,frullando tutto.

Mi sono bagnata le mani con poca acqua, tanto per non impiastricciarmi tutta e ho iniziato a modelare il mio salamino. Ho lasciato riposare in frigorifero circa 20 minuti. Dopodichè l'ho tagliato a fette.

Provatelo e fatemi sapere!
Alla prossima ricetta...

12 commenti:

kamin ha detto...

mi piace il tuo blog e proverù a fare lo stesso col riso bollito avanzato così è anche senza glutine! un abbraccio dolce...

**stefycunsy** ha detto...

Ciao!
Non credo che con il riso otterresti lo stesso risultato, la consistenza cambia..

Ti potrei consigliare di farlo con il cous cous di riso e mais che si trovano in commmercio... se il tuo problema è il glutine!

Fammi sapere
Ciao!

Sabina Kundera ha detto...

Stefy mi stuzzica proprio questo salame dolce ... chissà se la ricetta vale anche per fare i tartufini (i tartufi di cioccolato che io faccio con la stessa ricetta del salame dolce tradizionale ma mettendo meno biscotti.)
Ps:nn so se ti ricordi di me sono Maria ci siamo conosciute al tempo del cricca club;)

**stefycunsy** ha detto...

Ciao! Maria Omiccioli?!
:-)

Dunque, secondo la mia opinione puoi utilizzare tranquillamente questa ricetta per fare quei tartufini....
Però...se ti vuoi proprio sbizzarrire... ti allego il link dei miei tartufini teatrali..

http://stefycunsyinyourkitchen.blogspot.com/2011/06/tartufini-teatrali.html

Fammi sapere com'è andata!
Ciao!

Sabina Kundera ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
romina_a ha detto...

Ciao Stefy...ho provato il salame con il cous cous!!! E' buonooooo... Non avevo le nocciole...era buonissimo...è finito molto velocemente.
Sto iniziando a pensare a cosa mi dedicherò per i regalini di Natale...pensavo di fare dei cioccolatini e in mezzo ci infilerò sicuramente dei tartufini fatti con questa geniale ricetta!!! buona e sana!;)

**stefycunsy** ha detto...

ciao Romy! Fantastico, sono proprio contenta!

romina_a ha detto...

Indovina un po'? Ho organizzato un piccolo rinfresco per le colleghe di mia sorella...tra le varie proposte dei tartufini fatti con questa ricetta e poi ricoperti con granella di nocciole!!! E poi pasta frolla a volontà....m ate lo racconto in un altro post!

**stefycunsy** ha detto...

ho letto che oramai sei specializzata con la frolla macrobiotica, sono davvero contenta!!! E anche che tu abbia provato questa ricettina...

elicada ha detto...

Fatto domenica: CHE BUONO!!!
Ovviamente ai ragazzi non ho detto gli ingredienti, sono diffidenti e non avrebbero nemmeno assaggiato :o(
Io ci sento vagamente il gusto di castagna (son strana...) mi ha ricordato i tartufi che faceva mia mamma (ahimè oltre che con castagne anche con burro zucchero cacao...)
Mio marito si sarebbe mangiato anche la carta
;o)

**stefycunsy** ha detto...

Hey ma non me le mandi le foto delle ricette che realizzi? Se ti va mandamele qui: stefycunsy@live.it o nella mia pagina facebook! ;)

elicada ha detto...

tenterò, il fatto è che quando mi viene in mente son già passate "le cavallette"...
vuol dire che apprezzano