venerdì 17 giugno 2011

Plum cake banane e noci




Nell'era delle merendine, confezionate in pratiche bustine di plastica e piene di conservanti, coloranti e zucchero raffinato........ sono qui a ricordarvi che preparare un sano dolcetto per la colazione dei vostri bambini è più semplice e veloce di quanto non possiate immaginare...

Oggi vi propongo un delicato e sfizioso dolcetto : plumcake alle banane e noci!
Premetto che la copertura di cioccolato mi era stata chiesta e commissionata da un cliente, non era prevista dalla ricetta!
Preparare questo soffice plumcake è semplicissimo, in quanto sarà sufficente inserire tutti gli ingredienti nel robot da cucina ed il gioco è fatto!

Ingredienti:

2 banane mature (circa 200gr)
2 uova
100 gr olio di semi di girasole di buona qualità
100 gr zucchero integrale di canna
200 gr farina T1
pasta madre
50 gr gherigli di noce

Procedimento:

Inserire nel robot da cucina gli ingredienti sopra elencati (trane le noci) seguendo sempre la regola: prima gli ingredienti liquidi e a seguire quelli solidi. Se adoperate una farina diversa dalla mia, unitela gradualmente e valutate se ne occorre di più o di meno, la consistenza finale deve essere un impasto denso, il classico da torta.
Quando avrete ottenuto un impasto ben amalgamato e denso, unite le noci ed azionate in frullatore per pochi istanti. Le noci non dovranno frantumarsi, ma rimanere a pezzetti abbastanza sgranocchiabili, il gusto è proprio quello! Ora potete trasferire l'impasto ottenuto nel vostro stampo da plum cake o nella vostra tortiera se preferite e lasciatelo riposare fino al raddoppio. A questo punto potete infornare ad una temperatura non troppo alta, io consiglio 180° tenendolo su una griglia non troppo alta per evitare che si bruci troppo sopra.

Servire a fette!
E per i più golosi..... una colata di cioccolato fondente...

5 commenti:

Velia ha detto...

Ma Stefy..qui stiamo "esagerando"..ti pare un dolce macrobiotico questo??Qui siamo alla pura golosità ..si,è fatto con ingredienti naturali...ma.....sei una golosastra tentatrice!!Ciao!

**stefycunsy** ha detto...

Hihi, ciao Velia!
No, infatti questo non è un dolce macrobiotico, anche se è realizzato con ingredienti naturali.
Le uova ad esempio sono biologiche (ovvero fatte da galline allevate all'aperto) inoltre la farina e lo zucchero non sono raffinati, c'è la pasta (o lievito) madre e la cioccolata fondente (che è un dipiù, aggiunta alla ricetta solo per richiesta di chi mi ha chiesto il dolce) è con zucchero di canna.

Ma in questa sede, anche se ho capito che scherzavi, ci tengo a chiarire che il mio blog non è chiuso solamente a ricette macrobiotiche, ma vegane e vegetariane, a volte anche ricette di cucina tradizionale.

Ciò che desidero trasmettere tra le mie pagine è un concetto di cucina sana, naturale, dove la cosa che fa la differenza è la qualità dei cibi, ricercati e gustosi.

Non sono vegetariana, nè tantomeno vegana, adoro lo stile macrobiotico in cui credo molto. Ma mi adeguo e a volte mi tolgo anche qualche sfizio ;-)

Ma la qualità.. sempre prima di tutto!

Stefy

Velia ha detto...

Si Stefy,ovviamente scherzavo e mi piace leggere tutte le tue ricette,sempre molto originali e gustose..anche se non riesco ad eseguirle tutte,anche per mancanza di soldi, a volte:alcuni ingredienti (tipo il malto di riso o le farine di kamut e farro) sono per il mio bilancio troppo costose,così uso quasi sempre la farina tipo 1 macinata a pietra (ma non Bio) che trovo alla coop oppure la semintegrale bio del mio negozio di fiducia,oppure mi faccio macinare la segale e il miglio..Fra le eccezioni nelle mie spese c'è il tempeh ,di cui sono molto golosa..per il resto la mia è una cucina molto essenziale,se non "minimalista"...Un abbraccio! E grazie!

Clodia ha detto...

Stefy cara!Questa torta mi piace proprio!!!!Quanta pasta madre ci và??

**stefycunsy** ha detto...

150GR di pasta madre ben attiva, piena di alveoli..dovrebbero essere più che sufficenti, visto che ci sono solo 200gr di farina.

:-)