martedì 26 aprile 2011

Pane alla crusca di avena - dolce e salato..

Devo ringraziare per questa ricetta la "cuochetta in punta di piedi". La particolarità di questo pane è che per realizzarlo non occorre farina, ma sola crusca di avena. Ma visto che io devo sempre stravolgere le ricette altrui.. in realtà ne ho messa, nel senso che ho aggiunto agli ingredienti la pasta madre.
Credo che la pasta madre sia il metodo più naturale per far lievitare i miei impasti e così l'ho sostituita al lievito tradizionale.

Il risultato ottenuto è un pane leggero, delicato, dal sapore neutro; ecco perchè nel titolo di questa ricetta ho scritto dolce e salato: è possibile accompagnarlo sia con della marmellata per colazione che con delle salsine salate, per uno sfizioso aperitivo ad esempio.
Io  l'ho provato con la bagna cauda macrobiotica, niente male! Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti:
200 gr latte di avena
150gr pasta madre
300gr crusca di avena
2 uova
50gr yogurt bianco (io ho usato quello di soya)
1 pizzico di sale

Procedimento:
In una terrina versare prima gli ingredienti liquidi e successivamente, con l'aiuto di un frustino, unire quelli più solidi. Otterrete un impasto denso. Versatelo direttamente nella teglia e lasciatelo riposare in un posto al riparo da correnti d'aria, ad esempio dentro il forno. Quando l'impasto sarà raddoppiato, potrete infornarlo a 180° per circa 15-20 minuti, regolatevi voi.

Ecco come l'ho servito ieri a colazione:




12 commenti:

mirella ha detto...

Mii che buono che è sto pane, nn vedo l'ora di poterlo fare...Io ho avuto la fortuna di assaggiarlo da te....ed è sensazionale sia cn condimento dolce che salato!!!!!

Anonimo ha detto...

Solo pensato che avrei commento e dire grande tema, hai il codice per te? sembra davvero eccellente!

archcook ha detto...

potrebbe essere utilissimo per la mia proposta-contest!!

ti aspetto!! http://archcook.blogspot.com/2011/05/lets-brunch-il-mio-primo-contest.html

Giusy ha detto...

Questo è meraviglioso.... io sto facendo una dieta... quella del dottor Dukan... e DEVO mangiare la crusca d'avena... quando ho letto di questo pane... bè ovvio l'ho provato...è stato un successone!! Grazie Stefy!!!

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Giusy,mi fa molto piacere!

Ma quindi.... è per colpa tua che non trovo più la crusca di avena nei negozi? Per tutti quei folli che stanno seguendo questa dieta a base di avena?!

ehehe scherzo, piuttosto...mi spieghi in cosa consiste questa dieta? Perchè l'avena?

franci ha detto...

Grazie per la ricetta!! Anche io come Giusy seguo la dieta Dukan, ma per quanto riguarda la crusca d'avena c'è tutto un mondo dietro che soltanto grazie al dott. Dukan è emerso! Eppure i benefici sono così tanti! e sono già utilizzati da tempo da coloro che vanno in palestra...
clicca qui per avere delucidazioni: http://www.dietabellezzaebenessere.com/10000-idee-per-dimagrire/crusca-avena-dimagrimento/

Un grande abbraccio,
Franci

**stefycunsy** ha detto...

Mia cara Francy, grazie per essere passata a trovarmi.. settimana prossima con calma darò un'occhiata al link che hai indicato e ti farò sapere cosa ne penso.

Spero che troverai e proverai altre ricette, qui è tutto molto dietetico sano e soprattutto naturale!

Franci ha detto...

Stefy :( un disastro!
Ho provato a fare il pane ma senza pasta madre (non sono così dedita alla cucina come te, quindi nn saprei proprio come procurarmelo), sostituendola con il lievito panedegliangeli per pane e pizza... e non mi è successo nulla! Nn ha lievitato, ed è venuta tutta una cosa che si sbriciola...
Che dosi dovrei utilizzare con il normale lievito e senza aggiungere farina? Seguo quella maledetta dieta che mi vieta qualsiasi tipo di carboidrato, grano compreso...
Mi dai un aiutino :)) ??
Un saluto,
Francy

**stefycunsy** ha detto...

Se non puoi utilizzare il grano, ti consiglio di usare il lievito di pasta madre al farro, lo vendono alla Biobottega. E' un lievito in polvere, segui il dosaggio consigliato nella bustina, aumentando un briciolino.
Oppure, sempre alla biobotega, trovi il cremortartaro, dai un'occhiata a questo link : http://www.lacuochinasopraffina.com/come-fare/il-cremor-tartaro-cose-e-come-si-utilizza/2964

Le bustine paneangeli o simili, te le sconsiglio vivamente, come puoi leggere dal link indicato. Riprovaci e fammi sapere, questa è una ricetta che dà grandi soddisfazioni, sia a tavola che a colazione e si mantiene a lungo, conservato in un panno di cotone.

Anonimo ha detto...

Come ti regoli con la dose di pastamadre quando la sostituisci nelle ricette dov'è presente il lievito in polvere per dolci o quello di birra..grazie barbara

Anonimo ha detto...

Come ti regoli con la dose di pastamadre quando la sostituisci nelle ricette dov'è presente il lievito in polvere per dolci o quello di birra..grazie barbara

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Barbara, dipende da quanta farina abbiamo nella ricetta. E da quale tipo di farina è presente nella ricetta, da quanto questa sia capace di gonfiare, da quanto glutine possiede.
Inoltre dipende anche da quanto è forte la pasta madre, dalla stagione, quindi dalla temperatura che abbiamo in casa. Dalla consistenza della pm, che potrebbe essere solida o liquida...
Indicativamente io metto circa 150gr di pasta madre su mezzo chilo di farina, ma a dire la verità vado sempre un pò ad occhio.