mercoledì 9 febbraio 2011

Gnocchetti in crema di girasole


Adoro fare la pasta in casa ma a volte si crede, erroneamente, che ci voglia molto tempo e così le donne che maneggiano la pasta stanno andando in via d'estinzione, purtroppo.

Ma se ci pensate, non ci vuole niente!
Come diceva mia nonna: "chi 'ngi voli?" eheheh

Per realizzare questi gnocchetti, per due persone, ho impiegato si e no 10 minuti.

Nadia mi è testimone e può confermarlo, era con me.


Ecco gli ingredienti necessari per l'impasto:

Ho messo in una ciotola di vetro 100 gr di semola integrale di grano duro, che è quella indicata per fare le paste senza uovo, ed ho unito acqua a temperatura ambiente fino a raggiungere una giusta consistenza, ben soda ma al contempo stesso morbida.

Subito dopo ho ricavato delle "striscioline" lunghe, le ho tagliate come si vede in foto, con l'aiuto della mitica spatolina in ferro che mi ha regalato la mia nonna... dopodichè le ho spolverate con la farina di riso, che è invece una farina stupendamente adatta a non far attaccare la pasta, (provare per credere) .

A questo punto entra in azione quel simpatico aggeggio di legno di cui non conosco il nome, che vedete in foto. Spolvero anche lui on della farina di riso e faccio scivolare energicamente e velocemente i piccoli pezzetti di pasta, ricavandone questi meravigliosi gnocchetti.

Li ripongo in un vassoio e li lascio riposare fino al momento di cuocerli.
Belli eh!?

Ora prepariamo il condimento.
No, non il ragù di carne, no, neppure un intruglio con la panna, nulla di tutto ciò.
Non voglio rovinare questi delicati gnocchetti con sughi elaborati e da buona macrobiotica, prendo dello scalogno, dell'olio extravergine di oliva e dei semi di girasole!

In una padella faccio saltare poco olio, lo scalogno tagliato finemente e il sale integrale.
Dopo pochi minuti, senza far soffriggere, aggiungo i semi di girasole precedentemente tritati ed abbondante timo, che tanto mi piace... faccio amalgamare bene e ci salto su gli gnocchetti con poca acqua di cottura.

Non ho aggiunto ulteriore sale, ma se proprio volete, potete unire un goccino di tamari (salasa di soya) ed il piatto è pronto, semplice, leggero e profumato!

Ho impiegato più a descrivere il piatto che a farlo!
Povatelo, la crema di semi di girasole è davvero sfiziosa, non è assolutamente necessario unire panna latte burro come in tante ricette tradizionali!!!



Ma a cosa servono i semi di girasole?
Nei semi di girasole troviamo tante proteine, carboidrati,sali minerali e vitamine.
Nei semi di girasole troviamo la rarissima VITAMINA B12, assente negli altri alimenti di origine vegetale, e un contenuto record di VITAMINA B1, il più elevato in assoluto tra tutti gli alimenti.
Buoni anche i valori di VITAMINA A, D, E e PP .

Possiedono inoltre delle proteine più facilmente utilizzabili di quelle della soia e un’elevata concentrazione di acido linoleico, uno dei precursori degli acidi grassi essenziali.
Si possono utilizzare per arricchire pane e prodotti da forno, mescolandoli all’impasto delle farine oppure in aggiunta a insalate o altre verdure.
Volendo, prima di aggiungerli ai piatti si possono tostare leggermente in una padella antiaderente con un pizzico di sale, ma si possono consumare anche al naturale, insieme alla miscela di cereali della prima colazione.
Un paio di cucchiai al giorno, è un quantitativo da non superare.

14 commenti:

romina_a ha detto...

Stefy...ma devono essere buonissimi!!! Penso proprio che domenica li proverò.... però mi manca l'attrezzo in legno...dove lo posso trovare???
Eh si...domenica pasta fatta in casa alla stefycunsy!!!!

**stefycunsy** ha detto...

Ciao compagna di banco!!!!!
Se ti illudi di trovare l'attrezzino di legno entro domenica... mmmm...

(oltretutto bisognerà trovargli un nome, che dici?!)

Io l'ho comprato tanti anni fa al mercato, in un banco che vendeva tutto in legno.. l'impresa è ardua... mal che vada..potresti tentare con una forchetta!

che genio che sono!
:-)))))
ciao!

jerry ha detto...

diventiamo sempre più professioniste in queste ricette!! ^ ^

miaomiao ha detto...

Belli e sfiziosi!!!Ma quando riuscirò a preparare tute le ricette di questa cuoca favolosa??Intanto sto preparando un raccoglitore con tutte le tue ricette...ma questa la provo presto perchè ho tutti gli ingredienti in casa..e l'attrezzino di legno credo si possa sostituire anche con una grattugia...

**stefycunsy** ha detto...

Jerry avevi ancora dubbi? :-))

Miaomiao addirittura un raccoglitore?!
Dovrei farmelo io.... :-)

Grazie!!

simy ha detto...

wow ho l acquolina in bocca.....

romina_a ha detto...

Stefy...come promesso li ho fatti ieri!!! L'attrezzino di legno non l'ho trovato ma alla fine ho fatto due formati: uno a forma di gnocchetto sardo utilizzando la grattugia e l'altro a forma di trofia utilizzando...le mani!!!

buoni, buoni...

**stefycunsy** ha detto...

Romy l'hai fatta una foto????
Quando ci metteremo a cucinare insieme io e te?

Senti, che mi dici del condimento?
E' piaciuto a Nicola?

romina_a ha detto...

Dai vieni a casa mia.... organizziamo una serata alla Stefycunsy....

Per il condimento...avevo fatto la vaga perchè li ho conditi in un modo più tradizionale... :( uffa però mi hai beccata subito!! Però questi semini di girasole mi sembrano gustosi e da provare!!

**stefycunsy** ha detto...

beh, ti sei fatta "sgamare" molto facilmente!!

i semi gi girasole sono molto benefici, come avrai letto nella descrizione della ricetta..

tritati ed abbinati allo scalogno e timo, hanno il loro "nonsocchè"

beh, prova e fammi sapere!

Mari ha detto...

L'attrezzino si chiama RIGAGNOCCHI!

Chloè ha detto...

Ma l'attrezzo di legno non si chiama pettine e serve insieme ad un bastoncino a fare i garganelli???Hihihih!!!L'ho visto ieri sera a Masterchef!!!

**stefycunsy** ha detto...

l'ho visto anche io Chloè!
Ma a me il bastoncino in dotazione non lo hanno dato ;)

e ora faremo i garganelli!

Chloè ha detto...

Siiiii!!!!Li voglio fare anche io!!!!!!Adesso vado alla ricerca del pettine!!!