sabato 12 febbraio 2011

1^ macro apericena da stefycunsy


Sono stanca, ma felice.
Oggi ho trascorso la giornata ai fornelli, ecco perchè sono felice.
Non solo.
Ho organizzato il mio primo macro.apericena a casa, per diffondere la macrobiotica, per far incontrare nuova gente, per divertirmi, per … arrotondare lo stipendio....
E così mi sono data da fare, spesa nel nuovo negozietto vicino casa, vedura fresca al mercato dai contadini e poi finalmente tranquilla, io e i miei fornelli.

Ero un po' ansiosa, ma la mia agitazione non avrebbe prodotto buoni risultati, quindi ho cercato di rilassarmi, di fare le cose con calma, di mantenere pulito il luogo in cui “lavoravo” in modo da non...confondermi.. Ricordo la cucina di mia nonna: un vero delirio..non so come facesse a preparare da mangiare in tanto disordine. Ho preso la buona abitudine di lavare subito ciò che adopero e metterlo a posto, così facendo riesco ad organizzarmi bene e .. non confondermi..

Certo che dopo qualche ora che cucinavo..ho iniziato ad andare in tilt, ovvio..
L'ansia era tanta, soprattutto perchè continuavano a chiamare: “senti, ma se porto un'amica?”
“senti, c'è ancora posto per due persone?” e così siamo arrivati a ben 24 presenti o giù di lì, ad un certo punto ho perso il conto...

Ma parliamo di lui, il menu.. o.. lista, come si dice in macrobiotica.

Zuppa di miso con soba e porcini
Vino rosso speziato all'arancia e frutta secca
Salatini alle olive (unici intrusi, non macro)
Crostini di segale con salsa mishin, tofu, crema di ceci, thaine arame
Polpette di seitan su letto d'insalata fresca
Crocchette di miglio in crema di zucca
Paccheri al raù di seitan e besciamella
Riso tamio in foglie di verza con besciamella macrobiotica
Treccia alle albicocche e mandorle
Crema dolce Velia

Chi erano i presenti? Amici, amici di amici, gente che di macrobiotca non sapeva assolutamente nulla ma era stato incuriosito, o gente che la conosce e la apprezza. Negozianti di alimentazione naturale, appassionati di cucina in genere. Insomma, c'era proprio di tutto...

Era piacevole spiegare i piatti, ma era ancor più divertente vedere qualcuno spiegare ai nuovi arrivati i piatti, quando fino ad un istante prima non sapeva assolutamente nulla.
Devo dire che mi sono sembrati tutti piuttosto entusiasti e mi ha fatto molto piacere la schiettezza di alcuni nel criticare anche qualche gusto, a loro sconosciuto o addirittura sentirli dire: appena ho assaggiato la zuppa non mi piaceva, poi, bevenendola, l'ho apprezzata di più.

Divertente anche l'assaggio della mousse dolce Velia, dove distribuivo cucchiaini invitando gli assaggiatori ad indovinare gli ingredienti.... pensavano fosse cioccolata, invece erano azuki! Il gusto di questa crema è molto particolare, c'è chi l'ha apprezzata e chi no, ma è stato divertente.

Beh che dire.. io ho faticato un bel po' oggi con le pentole a pressione, il tagliere..oddio, non so quanta cipolla, rapa e carota ho affettatato oggi!
Forse a leggere il menu non ci si rende conto, ma è stato un lavoraccio, eppure, a parte un po' d'ansia, è andata bene.
E' andata bene quando è arrivata Mirella, per prima.
L'ho messa subito ad affettare il pane per i crostini, poi Nadia e Valentina a farcirli.
Poi la fortuna di ricevere il pane a domicilio.. e le scodelline per la zuppa da un'ospite a me sconosciuta, con la quale ho potuto scambiare due parole e raccontare di come mi sono avvicinata alla macrobiotica.. e a quest'idea di fare il macro.buffet, poi due parole sul blog.....
Dopo aver lavato e condito l'insalata, tutto era fatto e potevo godermi la serata, ma ero ancora ansiosa, infatti ho mangiato solo quando sono andati via tutti.

Spero che questo sia solo il primo di una serie di appuntamenti per diffondere la macrobiotica, allargare le amicizie, diverirsi e.. rendersi conto, a fine pasto, che tutto sommato, questa macrobiotica non è solo cibo per malati, come alcuni a volte asseriscono.

Questa sera mi è stato detto che questa cucina è gustosa e... colorata, ben presentabile..
Beh, sì, è vero, la freschezza dell'insalata del contadino e della zucca, si notavano dai colori spiccati e dal gusto, ovviamente...

Sicuramente da rifare....
Spero presto...

Anche se forse non tutti leggeranno, grazie a tutti i 24 presenti... è stato bello..

e questa sera stefycunsy non era .. in YOUR kitchen, ma.. in HER Kitchen!!!

7 commenti:

Jerry ha detto...

Spero al prossimo apericunsy di ricevere perlomeno l'invito... :'(

chiarachia ha detto...

bravaaaaaa!!..non avevo dubbi sarebbe stato un successone!! spero nella prossima di riuscire ad esserci anch'io.. baci!!

**stefycunsy** ha detto...

certe persone sono presenti anche da assenti ed emanano in qualche modo la loro luce..

apericunsy non è niente male come nome, non ci avevo pensato!!

Chiara...sabato ti racconterò tutto :-))

Velia ha detto...

Stefania,dal tuo racconto mi è sembrato di esere lì e sono certa che la tua tavola fosse in realtà una tavolozza!!!Posterai anche qualche foto?Hai avuto un'ottima idea con il tuo apericunsy!!Un'altra idea per un eventuale altro lavoro potrebbe essere quello dei pasti macro a domicilio!!Cosa ne pensi?Bisognerebbe trovare una formula che sia in regola con tutto e poi..credo che in una grande città troveresti parecchi clienti...Un abbraccio e grazie dell'adesione al blog di mio figlio :è tutto contento!!

Mirella ha detto...

E' stato bello leggere l'anteprima di tutti i passaggi del tuo lavoro....E' vero cm nome è originale apericunsy .....Al prossimo apericunsy allora....E spero di poterti aiutare sta volta...a imbandire la tavola e ai vari passaggi.... Ciao da Mirella

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Velia,
con tutto il da fare che ho avuto non sono riuscita a fare foto, ma tanto le ricette sono state già pubblicate tutte su questo blog!

Ho aderito al blog di tuo figlio perchè un tredicenne che ama i libri non può passare inosservato e va incoraggiato!

Per quanto riguarda l'idea della macrobiotica a domicilio...beh, il mio blog è nato esattamente per questo, nell'attesa che studi il modo più corretto per intraprendere questo genere di attività....

Intanto le mie piccole vittorie sono aver conosciuo voi ed instaurare, in così poco tempo, un piacevole rapporto di amicizia!!

Mire..oramai ti stai specializzando in cucina macro..potresti essere un valido aiuto :-))))

Casa Ignoramus ha detto...

complimenti stefania, vai avanti cosi'. vedo che hai parecchio seguito e ti auguro di averne sempre di piu'. questo e' sicuramnente uno dei modi migliori per mettere in pratica il principio di un grano deicimila grani.
a breve avro' la linea veloce, poi ci sentiamo
un bacione
cinzia