giovedì 9 dicembre 2010

Torta rustica alle scaglie di fondente : la torta Zaia


Ho assaggiato questa torta per la prima volta al circolo macrobiotico e me ne sono innamorata.
Quando l'ho fatta per la prima volta è stato un flop in quanto dovevo servirla per la merenda a due amiche ma, trattenuta dal parrucchiere, non ho avuto sufficente tempo per farla cuocere adeguatamente e purtroppo non è uscita proprio come speravo..
Ovviamente ho provato a rifarla e con mia grande soddisfazione è venuta bene, buona, soffice, delicata, come quella assaggiata la prima volta.
Ho rinominato la torta rustica in "TORTA ZAIA" , porta infatti il cognome della mia amica che ancora oggi continua a prendermi ingiro per la torta macrobiotica “non cotta” :-)
Se la provate, avvisate la mia amica che è davvero buona!

Si tratta di una torta vegan.macrobiotica, il segreto di questa torta è amalgamare con cura gli ingredienti e farla lievitare con pazienza, concedendole il tempo necesssario per raddoppiare e farla cuocere con calma secondo le istruzioni riportate di seguito. Ma veniamo alla ricetta!

Ingredienti

300gr pasta madre
140gr olio di girasole
200gr succo di mela
200gr malto di riso
400gr farina di tipo 1
200gr di cioccolato fondente in scaglie
1 granello di sale

Procedimento:
Spennellare una teglia di olio e spolverare con farina.
In una terrina capiente, amalgamare con un frustino gli ingredienti liquidi, (l'olio, il succo di mela, il malto, il lievito madre ed il granello di sale) dopodichè unire gradualmente la farina girando con l'aiuto di un cucchiaio di legno. Quando avremo ottenuto un impasto ben denso, possiamo versarlo direttamente nella teglia coprendolo. Lasciamo lievitare per circa 6 ore.
(se adoperate il lievito di birra la lievitazione sarà più breve, dovrebbero bastare 3 ore)

Infornare coperto per la prima mezz’ora a 180°
Proseguire la cottura scoprendo la teglia.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Questa Torta Zaia mi ricorda un pò il nostro ciambellone con l'arancia nel mezzo...dovresti dare la ricetta a tutti i tuoi lettori, perchè privarli di tanta bontà e magia????

Ciao baci
FrancyCiampy

**stefycunsy** ha detto...

ahahhahah
Ciao Ciampy, sei venuta a chiedermi i diritti per il nick? Scherzi a parte, credo che proporrò quella torta, la chiamerò torta aranciampy....

Anonimo ha detto...

tu intanto pensa a diventare ricca e famosa, poi parleremo dei diritti hahahaahha!!!!!

**stefycunsy** ha detto...

Ciampy innanzitutto firmati :-)
Secondo, se vuoi che diventi ricca e famosa fai girare sto blog, sia mai che mi offrono un posto come cuoca in un ristorante prestigioso....
Un bacio!

Anonimo ha detto...

Mmmmm deliziosa con un nome simpaticissimo, proverò, grazieeeeeeeee :-D

Caracol di Eleonora Battaggia ha detto...

mmmmmmmmmmmmmmmmm.....la provovo al più presto.....

Anonimo ha detto...

Vorrei provarla ma ... non ho il lievito madre :-(
Quanto lievito di birra si dovrebbe usare in alternativa?
Le scaglie di cioccolato si mettono alla fine?
Quanto dovrebbe durare in tutto la cottura? A forno statico o ventilato?

Sono proprio imbranata ...

Grazie!
Monica

fiorenza ha detto...

mi sono posta le stesse domande di "anonimo",,,Forno ventilato o no? Quanto il tempo di cottura?Qual'è la dose del lievito madre o nel caso non si avesse,di quello di birra?

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Fiorenza, benvenuta anche qui.
Avevo perso le domande di Monica, rispondo con un mega ritardo..

dunque, la torta si può cuocere in forno statico. Se volete usare il lievito di birra, con le mie dosi, potete metterne mezzo cubetto.
I tempi di cottura sono indicativi, dipende da quanto l'impasto ha lievitato, dal tipo di farina che avete usato, dallo stesso forno. Indicativamente direi circa mezz'ora, ma controllate voi stesse la cottura, la riconoscete quando sarà dorata in superficie e quando, inserendo uno stecchino, estraendolo rimarrà asciutto.
Le scaglie di cioccolato si mettono per ultime nell'impasto, già in lievitazione.

Se usate il lievito di birra i tempi di lievitazione saranno molto più brevi di quelli necessari se usate la pasta madre.

Anonimo ha detto...

super-grazie!!! così provo ... il ritardo non ha importanza, è sempre tempo di una buona torta!
Monica

**stefycunsy** ha detto...

benissimo! allora fammi sapere il risultato e se riesci mandami anche una foto da allegare all'album delle ricette provate dai lettori ;)
ciao!