domenica 26 dicembre 2010

Zucchero bianco raffinato, tossico e raffinato chimicamente: quello che dobbiamo sapere

Stavo pensando a quanti dolci si mangiano nel periodo natalizio, zucchero nei panettoni, pandori, torroni, dolcetti artigianali. Ma lo zucchero si nasconde ovunque.. nei liquori, nelle bibite che troviamo nei supermercati, nelle marmellate, frutta sciroppata, yogurt, insaccati e cibi già pronti..a volte anche nelle latte di legumi già cotti, nel pane, salsine varie, è praticamente ovunque, leggendo attentamente le etichette di ciò che acquistiamo, potremo rimanere stupiti!

E dal momento che lo zucchero bianco si trova ovunque, non sarebbe opportuno sapere cosa stiamo introducendo nel nostro corpo, ad esempio: come viene prodotto?

Il succo zuccherino proveniente dalla prima fase della lavorazione della barbabietola o della canna da zucchero, viene sottoposto a complesse trasformazioni industriali: prima viene depurato con latte di calce che provoca la perdita e la distruzione di sostanze organiche, proteine, enzimi e sali di calcio; poi, per eliminare la calce che e' rimasta in eccesso, il succo zuccherino viene trattato con anidride carbonica. Il prodotto quindi subisce ancora un trattamento con acido solforoso per eliminare il colore scuro, successivamente viene sottoposto a cottura, raffreddamento, cristallizzazione e centrifugazione.

Si arriva cosi' allo zucchero grezzo. Da qui si passa alla seconda fase di lavorazione: lo zucchero viene filtrato e decolorato con carbone animale e poi, per eliminare gli ultimi riflessi giallognoli, viene colorato con il colorante blu oltremare o con il blu idantrene (proveniente dal catrame e quindi cancerogeno). Il prodotto finale e' una bianca sostanza cristallina che non ha piu' nulla a che fare con il ricco succo zuccherino di partenza e viene venduta al pubblico per zuccherare gran parte di cio' che mangiamo......

! praticamente lo zucchero contiene calce, ammoniaca, acidi e... tracce di barbabietola da zucchero,
di conseguenza, del primo succo scuro ricco di vitamine, sali minerali, enzimi, oligoelementi che avrebbero dato tutto il loro benefico apporto di vita, di energia e di salute...non è rimasto praticamente nulla!!!

E come se non bastasse, per poter essere assimilato e digerito, lo zucchero bianco ruba al nostro corpo vitamine e sali minerali (in particolare il Calcio e il Cromo) per ricostituire almeno in parte quell'armonia di elementi distrutta dalla raffinazione.
Il tossico zucchero bianco iper-raffinato, a livello intestinale provoca processi fermentativi con produzione di gas e tensione addominale, e l'alterazione della flora batterica con tutte le conseguenze che cio' comporta (coliti, stipsi, diarree, formazione e assorbimento di sostanze tossiche, ecc.). A tal proposito avrete certamente notato il fastidioso senso di gonfiore e pesantezza che si avverte dopo aver mangiato dolci elaborati, ricchi di zucchero.


Come viene prodotto invece, lo zucchero integrale di canna?
Con un metodo artigianale semplice: si spremono le canne e si concentra il succo per evaporazione dell'acqua, usando come combustibile i residui di canna. Con questo procedimento, i principi nutritivi che normalmente si perdono nella raffinazione dello zucchero bianco, vengono invece mantenuti!
Lo zucchero integrale di canna inoltre, è ricco di sali minerali, soprattutto di ferro.
Non è sbiancato chimicamente e la naturale presenza di melassa gli conferisce un aspetto scuro e non cristallino. Lo zucchero MASCOBADO, (quello che vi consiglio) ha dei piccoli granuli, un retrogusto di liquirizia, è davvero squisito!!!
Fate attenzione,però.. in commercio c'è uno zucchero spacciato per zucchero di canna, ma è semplicemente zucchero bianco,tossico e raffinato, tostato e reso dunque leggermente scuro, ma non è di canna!!!!
Per saperne di più, potete dare un'occhiata a questo link:

Personalmente vi consiglio di utilizzare il malto di cereali (quello di riso è il più delicato,di orzo è più gustoso)per dolcificare le vostre bevande o per fare i dolci, oppure lo zucchero integrale di canna MASCOBADO; li trovate in tutti i negozi di alimentazione biologica, macrobiotica e naturale; in questa pagina ho elencato il link con gli indirizzi di negozi,circoli e ristoranti che vendono questi prodotti in tutta Italia!

Diffondete questo articolo a tutti i vostri amici!!

19 commenti:

Rosanna ha detto...

Ciao, ho condiviso su FB, io uso il fruttosio, o il succo di acero o di agave.

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Rosanna
benvenuta e grazie!
Mi fa piacere vedere che sempre più persone prestano maggiore attenzione a ciò che mangiano, come te! ;-)

La cosa importante che vorrei sottolineare, però, non è tanto cosa mettiamo nel caffè o nel the, piuttosto prestare attenzione alle etichette dei prodotti che acquistiamo, in quanto lo zucchero bianco è presete praticamente OVUNQUE.

Ciao e spero di rileggerti presto
Stefania

Iris ha detto...

"Sugar Blues" uno dei miei libri preferiti!

**stefycunsy** ha detto...

non lo conosco..

Unknown ha detto...

Lo zucchero di canna è ottimo per il caffè ultimamente ho comprato il demerara la prossima volta provo quello che hai consigliato ^^ Per fare i dolci cosa usi?!

**stefycunsy** ha detto...

ciao!
per fare i dolci uso principalmente il malto di riso semintegrale!

Anonimo ha detto...

@Rosanna.
Il fruttosio fa male, ed è altamente sconsigliato dal Wcrf, dall'Inran, dall'Istituto Naz. Tumori Milano. Non è solo lo zucchero bianco che fa male (che per fortuna ora tutti ne sono a conoscenza), ma anche il glucosio, il fruttosio dato che si tratta di zuccheri semplici ricavati industrialmente con un indice glicemico altissimo che fanno schizzare la glicemia... per cui elevata produzione di insulina, eccessiva quantità di zuccheri nelle riserve degli organi, formazione di grasso, produzione di glucagone che stimola nuovamente la fame e senso di stanchezza.
Purtroppo spesso c'è la tendenza ad usare scorciatoie una volta che si elimina lo zucchero bianco: e quindi vai con aspartame, fruttosio, sciroppo di glucosio (prima casua di obesità negli Usa).
Io dico una cosa: siamo "drogati" (io non più per fotuna) e abbiamo questo bisogno di cercare a tutti i costi il "superdolce" perchè siamo stati abituati così dalla nascita. Lo zucchero (anche fruttosio e sciroppo di glucosio) sono una DROGA a tutti gli effetti.
Se è una droga dobbiamo uscire dal tunnel perchè questo super dolce crea dipendenza e fa molto male al nostro corpo anche se non sembra (tumori, diabete2, malattie cardiovascoli generate da stati infiammatori causati dallo zucchero).
E' difficilissimo, come per una persona che deve smettere di fumare, ma con buona volontà ci si riesce.
Per mangiare bene sono convinto, dopo aver assistito a tanti dibattiti e letto tante pubblcazioni, che non bisogna essere medici o scienziati: basta semplicemente mangiare quello che madre natura ci mette a disposizione in base al luogo (a noi italiano non ci fanno bene le banae ad esempio) e al tempo (le zucchine non vanno mangiate in inverno). Cibi che la natura ci mette a disposizione. Semplicissimo.
Allora: il fruttosio lo ricaviamo dalla pianta? lo sciroppo di glusosio cresce in un campo? No. Non si consuma!.
Vogliamo mangiare qualcosa di dolce? Perfetto, c'è la frutta, e con la frutta possiamo dolcificare torte, dolcetti.
Io ho imparato a fare i "brutti ma buoni" con fiocchi di avena, succo di mela, prugne secche e mandorle ed è dolcissimo. (buonissimo) Usiamo cose semplici, naturali. Io sono contrario ad usare tanti ingredienti: facciamo cose semplici perchè la semplicità e le cose naturali sono quelle che ci fanno bene e avvalorano ancora di più la materia prima se questa è di qualità. Il vostro corpo vi ringrazierà.

STEFANO

Anonimo ha detto...

Scusami l'articolo è interessante, ma sotto certi punti di vista non mi lascia alternative, io per bere il caffè uso lo zucchero bianco, quello di canna non riesco a digerirlo, come potrei fare altrimenti?
Lorenzo D.

Anonimo ha detto...

Ciao Lorenzo,
lo so è difficilissimo eliminare lo zucchero bianco perchè, come dicevo nel mio precedente commento, è una droga a tutti gli effetti che agisce sul sistema nervoso e crea dipendenza, oltre ovviamente a favorire neoplasie, diabete 2, obesità... Prova a disabituarti, cerca di ridurlo. Se aumenti nella tua dieta i CERALI INTEGRALI e i LEGUMI avrai meno voglia di zucchero. A me non piace il caffè, però bevo l'orzo che ha un sapore simile e lo prendo senza alcun dolcificante: prova ad apprezzare il caffè nella sua forma più naturale, amara.
Questo è il consiglio che mi sento di darti.
Forza Lorenzo, ce la possiamo fare tutti con buona volontà. Vedrai che se lo elimini non sentirai più il bisogno di dolcificare niente, anzi avrai un'avversione verso lo zucchero.
Non è una questione di caffè con lo zucchero o di digestione (che non centra niente), il problema è eliminare questa droga dalla tua dieta.
Anzi lo zucchero raffinato non fa neanche bene alla digestione.

E poi una volta eliminato lo zucchero bianco (e farina raffinate) ti sentirai meglio fisicamente, non avrai momenti di stanchezza dovuto ai picchi glicemici..... tanto di guadagnato. Non esiste alcuna ragione a continuare ad assumera questa droga legalizzata. (ps: Droga è il termine che usa il prof. Berrino (dir. Ist. Naz. Tumori Milano) per definire lo zucchero proprio per la dipendenza e gli effetti notevolmente dannosi sul corpo umano)

A proposito: ieri ho mangiato, per circostanza, dopo tanto tempo il gelato (di una normale gelateria). Mi ha fatto schifo tanto era zuccherato, e questa differenza la sento ora che non mangio cibi dolcificati. E pensare che sino a qualche anno fa il gelato era uno dei miei cibi preferito e ne andavo matto.

STEFANO M.

**stefycunsy** ha detto...

sì, concordo con Stefano, una volta bevevo il latte con il caffè e lo zucchero bianco. Quando ho eliminato lo zucchero per motivi di dieta, all'inizio mi faceva schifo, ora mi fa schifo il latte con caffè e zucchero! E' proprio una questione di abitudine, all'inizio è dura, poi ci si abitua. Ad ogni modo, se vuoi andare per gradi, puoi utilizzare anche il malto di riso per dolcificare (è simile al miele, ma ancora più neutro)

Anonimo ha detto...

Grazie a tutti per i consigli, per me sarà un grande sacrificio, cercherò in modo graduale di ridurre l'utilizzo, inoltre cercherò di sostituirlo con il malto di riso, sarò curioso di provarlo, visto che non lo conosco. Nono posso come dicevo prima sostituirlo con lo zucchero di canna in quanto non riesco a digerirlo.
Lorenzo D.

Giovy ha detto...

Grandioso consiglio assolutamente da diffondere, io uso quello di canna, ma ultimamente mi sono imbattuta in un tipo che ,come dici tu ,era sicuramente trattato, ulteriormente!, per renderlo piu scuro.Preso ad un discount,la cui provenienza era Napoli....vabbè.Nulla contro i napoletani, tanto in tutti i luoghi, persistono ed hanno la possibilità di commercializzare prodotti tossici.Vabè cmq è un blog utilissimo il tuo, complimenti!La gente ha bisogno di essere BEN informata, ci manca.Grazie

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Giovy, benvenuta e grazie a te!

Anonimo ha detto...

Meglio ancora dello zucchero di canna: Panela!

Anonimo ha detto...

ciao sono Mary ,volevo sempre chiederti cosa ne pensi della stevia io la uso sia per dolcificare ilthe che per fare dei dolci dimezzando la dose di zucchero di canna,il tutto perchè io devo limitare molto l'uso di zuccheri e di stevia se ne usa pochissima.Trovo il tuoblog sempre più interessante e completo complimenti.

**stefycunsy** ha detto...

Ciao! Io la stevia non l'ho ancora trovata pura.. la cercavo assiduamente un anno fa. Poi ho intetrotto le ricerche. Forse perché ancora non la si conosce benissimo e non mi sento di consigliarla incoraggiandone l'uso. Sto cercando di dolcificare il meno possibile. Ad esempio per dolcificare la mia nutella ho adoperato dell'uva passa tritata.. per marmellate e succhi di frutta consiglio l'uso di frutta molto matura quindi dolce in se stessa.. prolungandone la cottura etc... sono sempre in fase di esperimenti e ricerche... per ora la stevia non fa parte del mio percorso... dimmi tu cosa ne pensi....

Anonimo ha detto...

Ciao sono Mary, io la stevia la uso ormai da quasi un anno, ne avevo sentito parlare in un forum di salute naturale (sanihelp) dal quale ho tratto tutte le indicazioni per combattere la famosa candida da cui ero afflitta e non sapevo cosa fare. Io ora uso un prodotto della stevialis che sarebbe stevia cristallizzata al 98% più eritritolo ne ho trovato anche un'altra della eridania si chiama truvia però li ci sono anche aromi naturali e la cosa non mi convince tanto.Ora sto cercando di autoprodurla l' ho appena seminata;vediamo cosa riesco a fare certo che per ma sarebbe il massimo.Ciao grazie per la tua pazienza e cortesia ciao.

**stefycunsy** ha detto...

E per cosa la usi? Io non dolcifico nessuna bevanda e per i dolci come ti dicevo sto cercando di ridurre e cercare alternative nella frutta stessa. Quindi credo che non la utilizzerei.. Inoltre quando scrissi questo articolo ancora non la si conosceva.. tu pensa.. :-D

Anonimo ha detto...

Ciao sono Mary, io uso la stevia per dolcificarmi un pò il the al mattino e poi quando faccio i dolci ;(raramente) tipo ho modificato un pò la tua ricetta della pasta frolla mettendo un pò di zucchero di canna ( tra l'altro anch'io uso lo stesso zucchero che usi tu) e un pò di stevia , oppure quando faccio le torte tipo quelle di mele o i muffin; Non ho sottomano le ricette , se ti interessano , te le posso dare per domani (sono sul posto di lavoro)Ciao buona giornata e buon lavoro