martedì 28 dicembre 2010

Cena di San Silvestro - basta con la solita minestra! Lenticchie beluga

Come da  tradizione, un cucchiaio di lenticchie si deve mangiare prima di brindare e all'ultimo rintocco della mezzanotte, quando sta per scoccare l'anno nuovo.
Questa credenza deriverebbe dalla loro forma appiattita e tondeggiante che ricorda le monete anche se piccole, numerose. Non tutti ci credono, eppure... "per tradizione" le troviamo sempre in tutte le tavole alla cena di San Silvestro.

Ma lo sapevate che esiste una gran varietà di lenticchie? Purtroppo non sono molto conosciute, difficili da reperire e quindi si tende a mangiare..... "sempre la solita minestra" !!

Oggi vi vorrei parlare delle lenticchie beluga, sono bellissime solo a vedersi, ricordo la prima volta che Jerry me le presentò, rimasi estasiata da quanto erano belle, piccole, lucide... e.. perchè no?
eleganti e raffinate!

Sì, le trovo eleganti e raffinate e sono certa che se quest'anno presentereste le lenticchie beluga alla vostra cena di fine anno, fareste un'ottima figura!

Potete cucinarle esattamente come le classiche alle quali siete abituati, senza ammollo, una cottura di circa 20 o 30 minuti, a fiamma lenta, magari se ce l'avete, in una bella pentola in terracotta.

Si sposano molto bene con il pesce, che ne direste di abbandonare il "solito" grasso cotechino per quest'anno? :-))))

Eh lo so, forse starete pensando che la tradizione vuole le classiche lenticchie con cotechino.
Ma magari, cambiare, non solo ravviverà la vostra tavola e stupirà i vostri ospiti.. ma vi porterà più fortuna che lo scorso anno?! :-)

Visto che io sono una specie di "anticonformista" e odio regole, tradizioni e quant'altro...le cucinerò questa sera, domani vi proporrò la mia ricetta. ( Riso integrale alla zucca con lenticchie beluga )
 Voi intanto, procuratevi le lenticchie!
Potete trovare i negozi che le vendono, tra i link che ho elencato in questa pagina a destra.
Ci sono gli indirizzi di vari negozi presenti in tutta Italia.

2 commenti:

zia lucy ha detto...

ti odio ti odio ti odio apro il tuo link e vedo cibo..........dolci..........strani
ma come si fa' a resistere a questa terribile tentazione?
Capisco Eva,
il piacere che ti può dare il cibo è ineguagliabile !pensa restano a lungo i segni anche sul tuo corpo..come dimenticarsi che hai peccato?
A proposito dei tuoi vermi in barattolo, mettiamo che sia zucchero di canna, si devono incendiare o farli sciogliere lentamente in bocca?Baci Baci piccola strega ammaliatrice

**stefycunsy** ha detto...

Ciao pazza zia!!
Ti confermo che i "vermi" in barattolo sono zollette di zucchero di canna, anzi, lo stampo era per fare le foglie.. ad ogni modo, puoi mordicchiarle lentamente o "incendiarle" prima.. appoggiandole su una forchetta..
Fammi sapere..era un "esperimento"
Un abbraccio!!