mercoledì 17 novembre 2010

IL DANUBIO di Pinco Pallo


Vi presento il Danubio, un rustico napoletano..
ricetta collaudatissima, adatta se dovete una gran bella figura, piace sempre a tutti, è simile a un pan brioche, la sua particolarità è che con la stessa ricetta potrete farcirlo sia con ingredienti dolci che salati, potete usare gli avanzi che avete in frigorifero, ma di seguito vi elencherò qualche idea per le farciture salate, anche se comunque, a mio avviso, farcito con la nutella, fredda da frigorifero ... è il massimo, specie se mangiato tiepido a colazione.....una meraviglia!

Ingredienti:
550gr farina
250gr latte
50gr olio
30gr zucchero
10gr sale
Lievito
1 uovo + 1 tuorlo per spennellare


Idee per farcire:

stracchino e salsiccia cruda
formaggi misti
salumi e formaggi
funghi precedentemente saltati in padella
pomodoro e mozzarella
verdure tipo catalogna/costine con capperi e olive
etc...


Procedimento:
Fare una fontana ed inserire al centro il latte intiepidito nel quale avremo sciolto zucchero e lievito; l’olio, un uovo intero. Amalgamare ed unire infine il sale, facendo attenzione che non venga a diretto contatto con il lievito, o bloccherà la lievitazione!
Impastare bene e lasciar riposare.
Quando l’impasto sarà raddoppiato, ricavare circa 18 palline , appiattirle e riempirle con la farcitura che avrete scelto, avendo cura di richiudere bene le palline o con la cottura potrebbero aprirsi..
Disporre le palline in una teglia tonda lasciando un po’ di spazio l’una dall’altra per permettere la lievitazione.
Lasciare lievitare e al momento di infornare spennellare con un tuorlo d’uovo. Infornare a 180° per circa 15 minuti. (o più..dipende dal vostro forno)
Servite tiepido, ogni commensale potrà servirsi da solo staccando la sua pallina!


10 commenti:

stefano ha detto...

Non è molto macrobiotico lo zucchero industriale raffinato....

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Stefano, benvenuto!
Premetto che questa non è una ricetta macrobiotica.
(una delle poche in questo blog)
Inoltre io personalmente non uso zucchero raffinato, ma solo grezzo di canna. Ne ho parlato qui, se vuoi dare un'occhiata!

http://stefycunsyinyourkitchen.blogspot.com/2010/12/lo-zucchero-bianco-tossico-e-iper.html

ho visto il tuo commento sul succo di mela, vado a risponderti ;-)

ciao!

Gianna ha detto...

Ciao io sono nuova e trovo le tue ricette molto interessanti! Volevo dirti che è vero che non è una ricetta macrobiotica ma che può sicuramente diventarlo con qualche modifica... Farina di kamut o integrale o farro; latte di soia o riso; olio di girasole o soia; zucchero ovviamente di canna integrale; sale; uova e cremortartaro no? che ne dici? ma secondo te se evitiamo di mettere sia il lievito che il cremortartaro abbiamo lo stesso effetto?

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Gianna e benvenuta!
In realtà proprio in questi giorni stavo valutando se ELIMINARE o meno dal mio blog queste prime ricette non vegane, non vegetariane, non macrobiotiche, insomma... NON A TEMA CON IL MIO BLOG.

sono le prime ricette che ho inserito, queste e altre 3 o 4 credo.

Se oggi dovessi fare questa ricetta, onestamente userei tutto un altro tipo di impasto e conserverei l'idea delle palline.

Se invece vuoi apportare le modifiche indicate, benvenga sicuramente, ma non sarebbe vera macrobiotica, ma semplicemente una ricetta un pò più sana, con ingredienti vegetali.

(in macrobiotica non si usano uova, nè il kamut ed il latte vegetale)

Io di solito adopero il lievito di pasta madre ottenuto da farina di tipo 1 che produco da anni.

Per quanto riguarda il ripieno proporrei nitukè assortiti di verdure. ;-)

Gianna ha detto...

Ok! allora aspetterò con ansia una tua ricetta macrobiotica del pan briosche modificato che ai miei figlii piace tanto! a presto!
Buon pomeriggio!
ciao

**stefycunsy** ha detto...

Eccola qui:

http://stefycunsyinyourkitchen.blogspot.com/2010/11/fagottini-ripieni-di-verdure.html

Gianna ha detto...

Grazie tante! anche io ho la pasta madre ma fino ad adesso l'ho sempre e solo usata per pane e pizza... che ne dici se usassi un pò di malto di riso per addolcire un pò il pan briosche? quanto me ne consiglieresti?

**stefycunsy** ha detto...

Scusami Gianna, la ricetta che ti ho linkato poco fa era l'impasto lievitato salato che puoi adoperare per fare pizza e focacce e un pan brioches salato.

Mentre se vuoi fare un pan brioche dolce ti suggerirei di dare un'occhiata a questi 2 link:

http://stefycunsyinyourkitchen.blogspot.com/2010/09/croissant-macrobiotici.html

http://stefycunsyinyourkitchen.blogspot.com/2010/10/simil-strudel-albicocca-e-mandorle.html

Gianna ha detto...

Ok! grazie tante! oggi provo vediamo che effetto fa sui bimbi... poi voglio provare lo stesso i fagottini però ripieni di carciofi! oggi visto anche il tempo, sono ispirata a stare in cucina! buona giornata! ciao

**stefycunsy** ha detto...

Benissimo!
Fammi sapere!
Anzi, se hai tempo e voglia, fai le foto alle tue creazioni ed inviamele, ho creato una cartella in cui inserisco le foto delle mie ricette fatte dai miei lettori.

Puoi inviarle al mio indirizzo di posta: stefycunsy@live.it

ciao e "buona cucina" !