mercoledì 17 novembre 2010

Additivi chimici e la loro pericolosità



DISTRIBUITO DAL CENTRO ANTI-TUMORI DI AVIANO (PORDENONE)
(Centro specializzato contro i tumori)

Cliccando qui trovate la tabella..
http://www.agribionotizie.it/AGRIBIO2010/RUBRICHE/additivi.htm




ELENCO ADDITIVI CHIMICI E LORO PERICOLOSITA’
Un comodo ed utile elenco degli additivi da tenere con sé quando si mangia,
quando si fa la spesa, quando …


NOTA BENE: L'ADDITIVO E330 (glutammato monosodico) E' IL PIU' PERICOLOSO

ALIMENTI DI LARGO CONSUMO CONTENENTI ADDITTIVI TOSSICI
MERENDINE:
Buondì Motta; Jolly Alemagna; Merendine Fabbri; Tin Tin Alemagna; Merendine Briciola.
BIBITE:
Aranciata San Pellegrino; Bitter Analcolico: Gingerino; Spume; Crodino; Aranciata Cin Cin;
Aranciata Lievissima.
APERITIVI:
Aperol; Gancia; Americano; Rosso Antico; Amaro Cora; Clunol; Vov; Punch al Mandarino;
DOLCIUMI:
Caramelle Perugina alla frutte e formato a spicchi ( limone e arancia)
Caramelle fondenti (perugina) ed Assortite Sete Sere ( perugina) Charms ( alemagna)
SIGARETTE: MS; MARLBORO;KIM;MULTIFILTER
PRODOTTI DI LEVITAZIONE: lievito BERTOLINI
FERMATE L'USO DI QUESTI ADDITIVI ;
SELEZIONANDO I PRODOTTI CHE COMPRATE E' IL CONSUMATORE
CHE CONDIZIONA LA SCELTA DEI FABBRICANTI.
RIPRODUCETE QUESTO DOCUMENTO; DISTRIBUITELO AD AMICI E
CONOSCENTI:UTILIZZATELO A DIFESA DELLA VOSTRA E DELL' ALTRUI SALUTE:
DISTRIBUITELO!!!!
Ci è stato chiesto di diffondere il più possibile quest'informazione:
Il cloridrato di alluminio sarebbe la causa di numerosi cancri al seno.
una specialista in biologia cellulare, la sig.ra Gabriela Casanova Larossa
dell'università in Uruguay ha scritto questa spiegazione sulle origini del cancro al seno:
Qualche tempo fa ho assistito ad un seminario che trattava del cancro al seno.
Al momento delle domande-risposte, ho chiesto perché 'ascella è il posto dove
si sviluppa maggiormente un cancro al seno.
Allora non ho ricevuto risposta alla mia domanda, ma ho appena ricevuto una lettera
che risponde alla mia domanda, e desidero condividerla con voi.
La causa principale del cancro al seno è l'utilizzo di ANTI-TRASPIRANTI
La maggioranza dei prodotti sul mercato sono una combinazione di anti-traspiranti e deodoranti.
Guardate, la combinazione dei prodotti che avete in casa.
Se ce ne sono che contengono cloridrato di alluminio (anche deodoranti) bisogna buttarli via
e trovare altre marche che non hanno componenti a base di alluminio.
Ce ne sono sul mercato......
Eccovi una spiegazione molto semplice.
Il corpo umano ha solo poche zone suscettibili di eliminare le tossine: dietro alle ginocchia,
tra le gambe e tra le ascelle.
Le tossine vengono eliminate sotto forma di sudorazione.
Gli anti -traspiranti impediscono questa sudorazione, quindi EVITANO
la missione del corpo che consiste nell'eliminazione delle tossine attraverso le ascelle.
Queste tossine non scompaiono.
Sono trattenute nelle ghiandole linfatiche che si trovano sotto le braccia.
La maggioranza dei cancri al seno iniziano in questa regione superiore al seno.
Gli uomini sono meno suscettibili di sviluppare questo tipo di malattia
perché anche se utilizzano anti-traspiranti questi vengono trattenuti in superficie
dai peli delle ascelle e non vengono applicati direttamente sulla pelle.
Le donne che si rasano sotto le ascelle accrescono il rischio di piccole ferite
causate dalla lametta e applicando questo prodotto subito dopo la rasatura
permettono ai prodotti chimici di penetrare
più facilmente nel corpo.
Per favore, informate tutte le donne e gli uomini che conoscete.
Il cancro al seno prende proporzioni veramente allarmanti!
Se con questa nota, possiamo evitarne qualcuno.....
GRAZIE!!!
Per favore, permettete a questa nota di continuare a fare il giro del mondo.
E' LA NOSTRA CANDELA PER LA LOTTA CONTRO IL CANCRO.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao! sono molto interessata e d'accordo sulla tua filosofia culinaria... ma dopo numerosa ricerche sono giunta alla conclusione che la caccia alle streghe che si fa contro il glutammato monosodico...è un po' una bufala! leggi qui e poi fammi sapere cosa ne pensi
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/01/30/pomodori-umami-al-glutammato/

ciao e complimenti.. siamo entrambe di torino da quanto ho capito.. con un'insana passione per la cucina e il bio!!
chiara.
chiarachiav@libero.it

**stefycunsy** ha detto...

Ciao Chiara
mi fa piacere leggere il tuo commento.
Ho salvato il link che mi hai consigliato, sembra molto interessante ma devo prendermi il tempo in tutta calma per leggerlo con attenzione.
Ti farò sapere al più presto.
Spero continuerai a seguirmi, il mio blog è neonato, ma con tanta voglia di crescere..
Ciao!

**stefycunsy** ha detto...

ok letto.. interessante!
ti scrivo una mail